Giochi PC

Mod a pagamento rimosse da Steam, Valve fa marcia indietro

Valve ha annunciato la rimozione delle controverse mod a pagamento su Steam Workshop. La notizia arriva da Alden Kroll, portavoce di Valve, che in un post sul forum di Steam ha spiegato le motivazioni alla base di questa decisione.

steam mod a pagamento

"Abbiamo deciso di rimuovere le mod a pagamento su Steam Workshop perché è chiaro che non abbiamo capito esattamente ciò che stavamo facendo. Con il passare degli anni abbiamo introdotto molte funzioni per consentire agli autori di contenuti di ricevere una quota dei ricavi, e in passato sono state apprezzate. È ovvio che in questo caso sia andata diversamente", spiega Kroll.

Se in questi giorni avete testato la funzione comprando qualche mod di Skyrim, il primo e l'unico gioco a supportare le mod a pagamento, non avete nulla da temere: Valve rimborserà tutti gli acquisti. La decisione è stata presa con il benestare di Bethesda.

Secondo l'azienda di Gabe Newell l'obbiettivo era di permettere ai modder di poter creare contenuti a tempo pieno, incoraggiando al tempo stesso gli sviluppatori a fornire un supporto migliore alla community di modder.

"Pensavamo che questo si sarebbe tradotto in mod migliori per tutti, sia gratuite sia a pagamento", continua Kroll, spiegando che sarebbe stato bello vedere tante mod grandiose trasformarsi in prodotti come Dota, Counter-Strike o DayZ.

Le mod a pagamento su Steam Workshop scatenano il finimondo

Valve difende le mod a pagamento su Steam, ci guadagneranno tutti

Anche Bethesda è intervenuta difendendo le mod a pagamento, un punto di vista simile a quello dell'autore di Garry Newman (l'autore di Garry's Mod) e di FMPONE, uno dei modder più conosciuti per i suoi lavori su Counter-Strike.

Le opinioni illustri non sono servite tuttavia a placare gli animi degli appassionati, che si sono riversati in massa a firmare una petizione sostenuta da più di 130.000 persone. Valve spiega di avere moltissimi feedback da analizzare e vuole invitare tutti i giocatori a dire la propria sull'argomento. Voi cosa ne pensate?