Tom's Hardware Italia
PlayStation 4

NieR: Automata, la versione GOTY è l’occasione perfetta per giocarlo

Nier: Automata Game of the Year Edition sta uscire, noi vi diciamo perché è arrivato il momento di recuperarlo assolutamente!

A distanza di due anni arriva sul mercato per PlayStation 4 e PC – su Xbox One è già presente una versione simile – l’edizione Game of the Year di Nier: Automata, autentica perla Action-RPG di Platinum Games e Square Enix che ha ricevuto voti stellari dalla critica e un’accoglienza molto positiva da parte del pubblico.

Nonostante questo, Nier: Automata rimane tutt’oggi un titolo che molti devono ancora provare e giocare. Questa edizione speciale che comprende tutti i DLC e i contenuti rilasciati negli scorsi mesi può essere finalmente una buona occasione per provare uno dei videogiochi più incredibili e particolari di questa generazione.

Per l’occasione abbiamo deciso di raccontare a tutti coloro che non hanno avuto modo precedentemente di conoscere il gioco, tutto ciò di cui hanno bisogno per iniziare ad approcciarsi a questa opera di Yoko Taro nel migliore dei modi, il tutto evitando spoiler.

C’era una volta la Terra

Di cosa parla Nier:Automata? Ci troviamo in un ipotetico futuro post-apocalittico dove una razza aliena chiamata Biomacchine ha invaso la Terra, eliminando gran parte della popolazione, spingendo i pochi sopravvissuti chiamati “Consiglio dell’umanità” a scappare su una base nascosta sulla luna.

A difesa della base è presente il Bunker, una stazione spaziale controllata dalle unità speciale YoRHa, androidi con sembianze umane create dal consiglio per liberare la Terra dalle Biomacchine e poter così, far rinascere la razza umana.

La vicenda, dalla durata di circa 30 ore, è narrata attraverso gli occhi di tre androidi: 2B, 9S e A2, immersi in un mondo governato da Biomacchine che con il passare del tempo cercano di assumere sempre più consapevolezza e umanità, avvicinandosi a uno stato di coscienza che comincia a preoccupare da una parte e far riflettere dall’altra.

La trama di Nier: Automata è un susseguirsi di emozioni e colpi di scena, il tutto impreziosito da una sceneggiatura e una regia impeccabili e uno stile estetico/visivo che lascia più volte senza fiato, il tutto nonostante una parte tecnica non estremamente moderna.

Lo stile inconfondibile riesce, quindi, a rendere il prodotto estremamente vario e originale, puntando principalmente su una componente artistica di altissimo livello e su un racconto che molto probabilmente vi lascerà stupefatti più volte.

Musica è potere

Se Nier: Automata viene ricordato come un capolavoro non è solo per il suo lato artistico e narrativo, ma anche per tutta la componente audio e tutto ciò che è legato alle meccaniche di gameplay. La presenza di Platinum Games all’interno del progetto si avverte sin dalle prime ore di gioco.

Nonostante la sua natura classica action-RPG, Nier: Automata riesce a mischiare con successo diversi generi durante i combattimenti, alternando intermezzi 2D a vere e proprie battaglie Shoot-Em-Up, riuscendo a ad alternare cambi di  telecamera costantemente senza rischiare di disorientare il giocatore, variando così il gameplay e allontanandosi da una ripetitività ormai divenuta standard di questi tempi.

Ciò non deve confondere, l’anima RPG rimane, dal potenziamento delle armi, passando per la possibilità di scegliere come migliorare il proprio personaggi tramitte l’introduzione dei chip. Il tutto senza considerare l’esplorazione -essenziale – e le missioni secondarie, presenti in gran numero nel mondo di gioco.

Il risultato è un titolo frenetico, divertente, frizzante. I combattimenti, anche quelli più duri, non sono mai banali o troppo frustranti, permettono di coinvolgere a 360 gradi il giocatore dall’inizio del gioco fino alla sua conclusione definitiva.

A galvanizzare scontri ed esplorazione ci pensa la colonna sonora di Keiichi Okabe che riesce a impattare positivamente durante tutto il gioco, soprattutto per quanto riguarda l’esplorazione. Non nascondiamo infatti che gran parte dell’atmosfera è dovuta alle splendide tracce orchestrate, nonché dagli effetti audio dei combattimenti.

Un’occasione da cogliere

Non aver giocato o peggio ancora non giocare a Nier:Automata può essere considerato videoludicamente parlando, un delitto. Il titolo di Platinum Games, Square Enix e Yoko Taro è una delle migliori esperienze della generazione, se non un capolavoro che rischia di divenire un cult del genere dei prossimi anni ed entrare di diritto nelle pietre miliari da ricordare. L’uscita sul mercato di questa Game of the Year Edition che comprende tutti i contenuti usciti è un regalo per tutti coloro che ancora non hanno avuto modo di giocarlo e apprezzarlo. Il nostro consiglio è quindi di avvolgersi in un’avventura indimenticabile che, siamo certi, vi lascerà un ricordo estremamente positivo.

Potete acquistare la versione GOTY di Nier: Automata per PlayStation 4 attraverso questo link.