PlayStation

Nintendo WiiFit e Balance Board: primo contatto

Pagina 1: Nintendo WiiFit e Balance Board: primo contatto

Balance Board, nuova frontiera per il Wii

La Balance Board, un controller nuovo di zecca, è giunta a noi per le prime prove.

Rivelatasi al mondo due settimane fa durante l’E3 Media & Business Summit in California, la Balance Board è una piattaforma progettata per essere appoggiata a terra e controllata attraverso un tocco dalla pressione più o meno sostenuta. La connessione wireless si assegna automaticamente allo slot controller disponibile. Per esempio, nel nostro demo il Wii Remote era registrato come controller 1 e la Balance Board era il controller 4. Impostare la board richiede un po’ di tempo nella configurazione, inclusa la permanenza in completo bilanciamento sul dispositivo. Dopodichè si è pronti a giocare.

Il colpo di testa che abbiamo visto durante l’E3, è senza dubbio molto divertente. Il movimento ci ricorda la schivata già vista nella boxe di Wii Sports, ma in questo caso dovrete colpire con la testa il pallone da calcio e schivare gli altri oggetti.

Anzichè controllare il personaggio con i movimenti della mano, il gioco è basato sul peso che applicate su ognuno dei vostri piedi. Mettendo maggior pressione sul piede destro causerete il movimento a destra della testa del personaggio; spostando il vostro peso a sinistra, la testa si muoverà a sinistra. Ci sono alcuni intervalli di tempo in cui dovrete rimanere bilanciati nel mezzo. Dobbiamo ammettere che non è stato facile controllare i movimenti della testa con i piedi, e quando abbiamo terminato ci siamo sentiti un po’ disorientati. I controlli hanno comunque senso e la combinazione hardware-software è facile da imparare, ma difficile da domare.

Abbiamo provato anche un mini-gioco riguardante il salto con gli sci, che ci ha richiesto di inginocchiarci durante la discesa e di rialzarci sul punto di salto, il tutto mantenendo il bilanciamento al centro. Sullo schermo era presente una "balance map" che ci mostrava dov’era situato il nostro baricentro.

Questa prova ci ha richiesto, durante la discesa, di arrivare con la punta delle nostre dita del piede fino alla parte superiore della Balance Board, mentre durante il salto le abbiamo dovute ritrarre mantenendole perfettamente a metà. Il gioco ha misurato quanto siamo stati bravi nel mantenere il nostro bilanciamento, combinando quanto tempo abbiamo trascorso in aria e indicando i nostri tempi di reazione.

Senza dubbio il gioco più umiliante per noi è stato l’hula hoop. Ci siamo ritrovati a muovere la nostra anca nel modo più energico possibile, e riteniamo che questo abbia avuto un effetto diretto sul posizionamento dei nostri piedi.

Questo rimane comunque il primo esercizio ad avere un potenziale come reale esecizio di fitness. Il colpo di testa e il salto con gli sci non ci hanno richiesto troppo movimento. Avremmo trovato più interessante correre sulla Balance Board perchè, anche se non sappiamo quanti colpi possa sostenere, per i 10/15 minuti di prova ci è sembrata molto robusta.

Il prodotto non è solamente solido, ma anche bello a vedersi e molto reattivo e accurato. Non possiamo confrontarlo con nulla su piazza, questo è prodotto unico nel suo genere.