Giochi PC

Override 2: Super Mech League | Anteprima

Mecha e picchiaduro raramente è una combinazione noiosa e Override 2: Super Mech League è pronto a dimostrare la forza delle sue idee nipponiche a partire dal 22 dicembre. Tuttavia, grazie a un periodo d’accesso fornito da Modus Games, abbiamo potuto provare il loro titolo (fatto dalla sede Brasiliana) in un piccolo assaggio di quello che ci aspetta nel gioco completo.

Override 2: Super Mech League è, come intuibile dal nome, un titolo dove il giocatore potrà pilotare diversi Mech in combattimenti ad alta tensione focalizzati in arene sempre diverse. Nel gioco completo ci saranno ben 20 personaggi e diverse modalità, tra cui una carriera da affrontare, tuttavia è bene specificare che nella prova alla mano abbiamo potuto saggiare solo 8 dei combattenti offerti da Modus Games e nessuno di essi faceva parte dell’eccezionale collaborazione con Ultraman; la quale è senza dubbio una delle più grosse attrattive del titolo, seppur faccia parte del Season Pass e non del gioco base.

Senza rimanerci troppo male dell’assenza di una delle icone più importanti dello scenario giapponese, abbiamo provato gli 8 combattenti nelle diverse modalità messe a disposizione, le quali andavano dal classico allenamento alla modalità versus online o in locale. Ogni robot si controlla, utilizzando un controller, attraverso ogni singolo tasto del pad: a destra troverete le azioni base come parare o saltare, mentre i dorsali e i grilletti gestiranno singolarmente pugni e calci leggeri o pesanti, combinandoli infine per ottenere delle mosse speciali con la pressione di due tasti simultanei. Niente di troppo complicato, ideale per creare combo “bread and butter” dai danni efficaci con il minimo sforzo. Non mancano, come giusto, le mosse finali da caricare rimanendo fermi in un fascio di luce: un’idea poco adatta a un picchiaduro in arene, sebbene al calar della vita corrisponda una barra meno lunga per caricare il colpo.

Non sarà però il vostro attacco mortale a farvi vincere gli scontri, Override 2 è infatti un titolo in cui parata, contrattacco e concatenazione la fanno da padrone, abbastanza bilanciato e ben gestito nella differenziazione del suo roster, almeno tra gli 8 messi a nostra disposizione. Ogni personaggio ha infatti una sua precisa identità e delle mosse ben diverse, passando da mech con abilità angeliche a Vintage: un robottino uscito dal magazzino delle console retrogaming che è capace di teletrasportarsi e usare un punto di salvataggio. Di opzioni, quindi. ce ne sono di ogni per qualsiasi giocatore e avere tale certezza già da un roster di 8 su 20 è un punto sorprendentemente positivo di questi tempi.

I controlli sono il punto apparentemente meno stabile di Override 2 e ci vuole un po’ ad abituarcisi, il che ci porta a consigliarvi sia la Carriera che l’Allenamento per prendere la mano con uno o due personaggi. Più che per i colpi singoli, il problema si presenta con le mosse combinate a doppia pressione, spesso sfuggenti per via del loro innato requisito in termini di bottoni. Sarebbe stato meglio lavorare con i tasti direzionali come la tradizione del picchiaduro vuole, ma tutto sommato una volta costruita l’abitudine sarà possibile concatenare le varie mosse senza problemi.

A livello tecnico Override 2 si presenta abbastanza bene: niente di eccezionale ma c’è molta cura negli effetti e nelle arene, il che è tutto ciò che serve per costruire un’identità creativa capace di spiccare attraverso il design delle varie armature, ovviamente senza contare Ultraman. I mecha sono originali, variegati e riprendono un po’ gli stilemi dell’immaginario pop senza però risultare troppo banali. La loro caratterizzazione chiaramente si estende anche alle mosse utilizzate, Vintage ne è un esempio, ma già dal design base si può tirare fuori una buona impressione.

In conclusione

Override 2: Super Mech League è un titolo dalle buone idee e dalla buona esecuzione. Sebbene al momento ciò che abbiamo potuto vedere sia davvero la punta dell’iceberg, la promessa di avere un picchiaduro “brawl” dalla buona impostazione è più che solida. Resta solo alla Carriera e alle altre modalità il compito di elevare Override 2 a più che semplice passatempo 1 vs 1, andando soprattutto a giustificare l’acquisto del pacchetto che comprenda Ultraman.