Nintendo Switch

Pikmin 3 Deluxe | Recensione del videogioco Nintendo Switch


Pikmin 3 Deluxe – Nintendo Switch
Genere
Strategico / Puzzle
Piattaforma
Nintendo Switch
Sviluppatore
Nintendo
Editore
Nintendo
Data di Uscita
30 Ottobre 2020

Il 26 Ottobre il brand di Pikmin ha compiuto ben 19 anni, non pochi se si conta che la serie è composta da soli 3 giochi, più uno spin-off pubblicato su Nintendo 3DS. Se, inoltre, teniamo in considerazione che dal lontano 2013 non si sono più avute informazioni in merito alla volontà, del colosso di Kyoto, di produrre un quarto capitolo canonico, il rilascio di questo Pikmin 3 Deluxe assume connotati davvero peculiari. Il titolo, infatti, non solo prosegue la, lunga, operazione compiuta da Nintendo per portare su Switch tutti i titoli first party usciti sulla precedente WiiU ma si pone anche l’arduo compito di riproporre una delle IP più originali della Grande N all’attuale generazione di videogiocatori. Sulle enormi qualità del terzo capitolo della serie, ve lo anticipiamo subito, c’è ben poco da mettere in discussione… la vera sfida di Pikmin 3 Deluxe, infatti, sarà quella di imporsi su un pubblico che, con molta probabilità, non ha mai sentito parlare di una delle produzioni più ispirate degli ultimi dieci anni.

Benvenuti su PNF-404

La storia di Pikmin 3 Deluxe mantiene le tematiche ecologiste che permeavano nei primi due capitoli della serie e vede tre astronauti impegnati in una missione spaziale alla ricerca, in lungo e in largo per la galassia, di un pianeta ricco di risorse per poter salvare Koppai, la loro tenera d’origine, da una potenziale carestia generata dal sovrappopolamento. Un guasto alla nave, però, impone a Brittany, Charlie e Alph di compiere un atterraggio di emergenza sul pianeta PNF-404, lo stesso visto nei capitoli precedenti della serie, obbligando i tre protagonisti a trovare un modo per ritornare a casa, oltre che reperire risorse che gli permettano di sopravvivere. Sul pianeta alieno, però, gli astronauti faranno la conoscenza dei Pikmin, delle tenere creaturine dall’indole gentile e servile, che si prodigheranno nell’aiutare il trio a superare i vari ostacoli che li separano dal loro ritorno a Koppai.

Per quanto riguarda il capitano Olimar, protagonista dei primi due titoli della serie, il suo ruolo in Pikmin 3 Deluxe è, indubbiamente, meno rilevante. Il celebre astronauta di Nintendo, infatti, potrà essere impersonato in una serie di capitoli addizionali della storia principale, sbloccabili progredendo con l’avventura di Alph, Brittany e Charlie e che si adopereranno di offrire un prologo, e un epilogo, alle vicende narrate dal gioco. Un’aggiunta corposa, seppur vada a riutilizzare numerose ambientazioni viste nell’avventura principale, che si adopera nell’offrire una simpatica digressione ludica totalmente assente nel titolo originale e che farà la gioia di tutti i fan del franchise.

Pikmin… adunata!

Pikmin 3 Deluxe, per chi non lo sapesse, è un perfetto mix fra gioco strategico e puzzle game. Il giocatore sarà chiamato a controllare attivamente uno dei tre astronauti, potendo passare da uno all’altro con la pressione di un pulsante, all’interno di un’area di gioco di dimensioni variabili. La progressione non viene scandita dai canonici livelli, quanto più da una serie di obbiettivi, primari e secondari, da portare a termine. Il tempo utile all’esplorazione, e alla ricerca di risorse, viene a sua volta scandita dalla presenza del sole. I nostri eroi, infatti, potranno girovagare dall’alba al tramonto, dovendo imprescindibilmente ritornare in orbita al calare delle tenebre, onde rischiare di finire vittima delle feroci creature notturne. Per ogni giorno trascorso su PNF-404, però, verrà consumata un’unità di risorse alimentari e viene da se che se non verranno rifornite costantemente, trovando del cibo durante l’esplorazione, si incapperà in un inevitabile Game Over.

Esplorare il pianeta ostile, però, non è un’impresa semplice e gli astronauti dovranno fare affidamento ai Pikmin, delle creaturine colorate in grado di compiere diverse azioni. Le loro differenze di forma e colore, infatti, andranno a indicare le loro competenze: taluni potranno rompere minerali, altri potranno nuotare, quelli rosa potranno volare e così via. Starà al giocatore, quindi, saper gestire al meglio le proprie truppe aliene per fronteggiare le insidie presenti su PNF-404 e risolvere i vari enigmi ambientali presenti nelle aree di gioco. Pikmin 3 Deluxe, difatti, mischia al meglio questi due generi dando via a un gameplay dinamico e sempre originale che riesce a mantenere alta l’attenzione del giocatore con la sua ottima capacità di alternare fasi riflessive ad azioni rapide e frenetiche.

Ognuno dei tre astronauti potrà lanciare i vari Pikmin, mandarli tutti assieme all’attacco o richiamarli attorno a sé con il fischietto impiantato nel casco. Queste tre semplici azioni, però, si mescolano a una serie di meccaniche di gioco che diventeranno via via più complesse e richiederanno al giocatore di studiare al meglio gli ambienti di gioco per non perdere un numero eccessivo di Pikmin a causa di qualche azione errata. La possibilità,  inoltre, di controllare i tre astronauti indipendentemente, permetterà di coprire aree più vaste dell’area di gioco, andando a scorporare la propria truppa in diversi nuclei utili per fronteggiare i numerosi ostacoli presenti nel gioco. I Pikmin, però, possono morire… e state certi che moriranno sovente.

Per questo motivo, onde evitare di rimanere senza creaturine, spetterà al giocatore far recuperare ai teneri alieni le carcasse dei nemici sconfitti per riconvertirli in altri Pikimin, così come dedicarsi costantemente alla raccolta di appositi gettoni, incastonati sui fiori presenti su PNF-404, che una volta depositati nell’astronave dei Pikimin genererà altri alieni. Le varie abilità delle creaturine serviranno, fondamentalmente, per superare una serie di enigmi di svariata natura. Alcuni legati alla fisica, altri basati sulla scelta oculata di un numero preciso di Pikmin da utilizzare o sulla capacità di usare l’alieno dalle caratteristiche idonee per superare un determinato elemento.

A rendere le cose più dinamiche si trovano i vari nemici che popolano le aree di gioco. Creature dalle caratteristiche, e dalle dimensioni, variabili e che richiederanno una giusta strategia per essere abbattuti senza perdere un numero eccessivo di PIkmin. La possibilità, infine, di utilizzare i tre astronauti come parte integrante della vostra armata, espande ancora di più le possibilità offerte dal gioco in termini di “soluzioni diverse allo stesso problema”. Proprio in questa costante varietà di situazioni e di possibilità offerte al giocatore si trova il più grande punto di forza di Pikmin 3 Deluxe, che riesce nel garantire esperienze sempre diverse pur proponendo delle meccaniche di gioco molto ridondanti nella loro natura.

Le novità di Pikmin 3 Deluxe

Pikmin 3 Deluxe non poteva essere rilasciato con un nome più azzeccato. Nintendo, infatti, non si è limitata a convertire il titolo per Switch ma si è prodigata ad ampliare l’esperienza, migliorandola in molteplici fattori. Il più importante, specialmente per chi ha già giocato al titolo originale, è indubbiamente il sistema di controllo pesantemente modificato, in modo da rendere l’esperienza di gioco maggiormente godibile anche dai giocatori meno affini al genere. Innanzitutto è stata presa l’importante decisione di rendere il sistema di controllo univoco per le modalità portatile e Docked, andando a cancellare tutte le opzioni offerte nella versione originale di Pikimin 3.

I comandi di gioco, inoltre, sono stati semplificati in Pikmin 3 Deluxe, andando a creare delle automazioni per alcuni controlli rendendo l’esperienza di gioco maggiormente fluida e immediata. B si viene utilizzato per chiamare a raccolta i Pikmin tramite il fischietto, A è adibito alla totalità delle iterazioni con l’ambiente di gioco, oltre che al lancio di alieni e astronauti, con X si possono scagliare tutti i Pikmin attualmente sotto il nostro controllo all’attacco mentre con ZR si potrà agganciare un obbiettivo prima di, appunto, inviarci contro le creaturine. Un sistema molto più pratico rispetto all’originale e che, per certi versi, siamo sicuri sembrerà eccessivamente semplificato ai puristi della serie. Siamo però rimasti sorpresi da come tutto funzioni, effettivamente, meglio rendendo meno farraginosa l’esperienza di gioco e garantendo una dinamicità al tutto che in passato era, semplicemente, impensabile.

La seconda grande novità implementata in Pikmin 3 Deluxe è la modalità multigiocatore cooperativa locale. In qualsiasi momento dell’avventura, infatti, un secondo giocatore potrà entrare nella partita dividendo lo schermo verticalmente e permettendo di condividere l’azione di gioco per collaborare nelle fasi esplorative, nella risoluzione degli enigmi e nella pianificazione delle operazioni per reperire risorse e collezionabili. Il poter attribuire un numero di Pikmin a ciascun giocatore, inoltre, offre un’esperienza maggiormente strategica, e a tratti riflessiva, che garantisce una fruizione del tutto inedita della campagna principale.

Le altre aggiunte in Pikmin 3 Deluxe si riversano in una pletora di contenuti meno impattanti, se presi individualmente, ma atti a migliorare l’esperienza di gioco complessiva. In primis troviamo le “Strategie”, ovvero la possibilità di attivare delle frecce sul terreno delle aree di gioco, atte a suggerire il prossimo passo da compiere per portare a termine l’obiettivo principale. Un nuovo livello di sfida, pensato principalmente per i giocatori più affini alla serie, viene sbloccato una volta terminata l’avventura una prima volta o, in alternativa, completando la demo presente sul Nintendo eShop. Troviamo, infine, tutta una serie di sezioni enciclopediche atte a mostrarci dettagli e caratteristiche dei Pikmin, delle creature che affronteremo durante il nostro girovagare.

Sul versante tecnico, invece, Pikmin 3 Deluxe non implementa grossi cambiamenti. Escludendo un, ovvio, aumento della risoluzione per allineare il titolo alle produzioni attuali, il gioco non presenta modifiche particolarmente eclatanti. Il comparto artistico è tutt’ora ispirato e curato nei minimi dettagli, come da tradizione per le produzioni di Nintendo, così come la localizzazione italiana si adopera di tradurre ogni linea di dialogo presente nel gioco, compresi gli incomprensibili dialoghi fra i tre protagonisti.

Pikmin 3 Deluxe – Nintendo Switch

Atterra su un mondo ricco di avventure con Pikmin 3 Deluxe per Nintendo Switch. Controlla una truppa di minuscole creature ed esplora un pianeta ostile in questa intrigante avventura che combina azione e strategia. Vai a caccia di preziose risorse, risolvi rompicapi e affronta potenti creature, esplorando un mondo variegato e ricco di sorprese!

9
9

Verdetto

Pikmin 3 Deluxe ripropone una delle più importanti "Hidden Gems" di WiiU e la migliora sotto molteplici aspetti. Il titolo rimane la stessa esperienza unica e originale che aveva convinto pubblico e critica nel 2013, mostrando nuovamente quanto riescano a vincere la prova del tempo le produzioni di Nintendo. I comandi semplificati, che per molti cultori della serie potrebbero essere considerati un difetto, risultano immediati e imprescindibili per garantire una fruizione intuitiva del titolo a tutti i giocatori, mentre tutte le aggiunte fatte in termini contenutistici, si mostrano solide e ben implementate nella struttura di gioco. Permane un lieve calo qualitativo nelle ultime fasi dell'avventura ma si tratta di una sbavatura di poco conto di fronte alle oltre 20 ore di contenuti di ottima qualità, offerti da questa nuova edizione di Pikmin 3. Il nostro consiglio è lo stesso di sette anni fa: Pikmin 3 è un titolo che mostra pienamente le capacità di Nintendo nel creare produzioni originali, divertenti e che offrano meccaniche di gioco ispirate e intelligenti. Non fatevi ingannare dalle apparenze e date una possibilità questi esserini colorati, vedrete che non avrete da pentirvene.

Pro

- Soluzioni di gioco ispirate e ancora oggi originali.
- Complesso e appagante.
- Comparto artistico di prim'ordine.
- Rifiniture e contenuti extra ben implementati.

Contro

- Le parti finali dell'avventura sono lievemente sottotono
- Livello di difficoltà più elevato non disponibile all'inizio, se non tramite completamento della demo.