Nintendo Switch

Pokémon: ecco come nascono le nuove creature

Manca ancora circa un mese all’uscita degli interessanti Pokémon Spada e Scudo e, per ingannare tale lunghissima attesa, James Turner, art director di Game Freak, ha deciso di rivelarci dei dettagli veramente interessanti sul processo di creazione delle simpatiche ed iconiche creature.

Se pensavate che creare un Pokémon fosse un’operazione semplice e veloce dovrete assolutamente ricredervi: l’iter per far nascere una nuova creatura è infatti decisamente lungo e complesso, oltre che necessitare diverse iterazioni.

Pokémon Bulbasaur

Bando quindi alle ciance ed ecco l’intero processo creativo svelato da James Turner:

  • Il tutto nasce con una semplice richiesta ad un’artista che spesso comprende una direzione od un’ambiente specifici per la nuova creatura
  • L’artista crea degli schizzi iniziali con pochi dettagli da sottoporre al team per l’approvazione
  • I feedback ricevuti creano un percorso ricorsivo dove il design viene raffinato più e più volte
  • Più ci si avvicina alla forma finale del pokémon più le sessioni con il team diventano lunghe
  • Solo due/tre pokémon su dieci tra quelli creati vengono poi effettivamente usati, con quelli scartati che vengono però spesso usati negli episodi successivi

Come dichiarato da James Turner, infine, a rendere ancor più complesso il processo creativo è inoltre il fatto che, al giorno d’oggi, sono stati creati un gran numero di pokémon ed è quindi estremamente difficile non ripetersi e non proporre creature che sanno già di già visto.

Che ne pensate di questa notizia, come credevate fossero creati i nuovi pokémon? Siete d’accordi con il processo creativo adottato da Game Freak o vi buttereste invece su un modus operandi differente? Fateci sapere che ne pensate direttamente nei commenti!

Pronti a scoprire tutte le nuove creazioni partorite da Game Freak? Potete prenotare subito Pokémon Spada e Scudo a questo indirizzo.