Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Giochi PC

Provato Overkill’s The Walking Dead all’E3 2018

Da anni e anni i giocatori e zombie vanno particolarmente d'accordo, basti pensare al successo della saga di Resident Evil, e dello scalpore che il remake del secondo capitolo ha suscitato durante questo E3 2018. Abbiamo messo le mani su Overkill's The Walking Dead, titolo a tema mangiacervelli con un focus particolare sulla cooperazione tra giocatori. State pensando che vi ricorda un gioco in particolare, vero?

Sviluppato da Overkill Software, autori dell'apprezzata saga di PayDay, il nuovo The Walking Dead ci catapulta in mezzo a Washington proprio come The Division 2. A noi e ad altri tre compagni il compito di sopravvivere e superare obiettivi di diverso tipo, come ad esempio raccogliere un certo numero di risorse, o raggiungere – non senza difficoltà – un determinato punto delle mappe.

Sul nostro cammino affronteremo, com'è ovvio che sia, orde su orde di zombie, ma anche nemici umani. Al debutto il titolo proporrà ai giocatori quattro diverse classi tra le quali scegliere, che corrispondono ai protagonisti del titolo: Maya, Aiden, Grant, ed Heather. A dire il vero  le classi in questione sono piuttosto canoniche per gli standard del genere: un tank, un support, il classico cecchino ed in fine una classe adatta all'assalto. Dall'altro lato del campo troviamo invece tre  tipi di walkers, uno senza particolari doti, uno giante che quando muore rilascia una pozza di sangue infetto (che rallenta) e uno SWAT, ovvero un membro delle forze speciali morto e poi tornato in vita per romperci le scatole.

Come da tradizione del genere, e come piace tanto ai ragazzi di Overkill Software, la cooperazione è fondamentale, e senza un buon affiatamento si rischia di venire sopraffatti facilmente. La gestione delle risorse è altrettanto importante: non aspettatevi munizioni a volontà, ma una disperata ricerca di qualche proiettile in più per sopravvivere alla prossima orda.

overkilltwdgameplay

Il motore sul quale gira Overkill's The Walking Dead è l'Unreal Engine, e nonostante le basi per un buon lavoro ci siano tutte, il lato tecnico è ancora un po' indietro rispetto a un gameplay fondamentalmente molto divertente. L'approccio della casa di sviluppo al genere è stato trasversale, puntato ad un lato survival che nei titoli più famosi del genere (come ad esempio Left 4 Dead o Vermintide) è più carente. Il team deve procedere in maniera metodica attraverso le mappe, ripulendole e coordinandosi in maniera precisa. Una scelta che ha dato vita ad un gameplay peculiare, ma soprattutto molto piacevole.

Il primo impatto con Overkill's è quindi decisamente positivo, ma il progetto non riesce a nascondere qualche dubbio: le mappe proposte saranno abbastanza per mantenere attiva e felice l'utenza? Tre tipologie di nemici non saranno troppo poche? Titoli come Vermintide hanno fatto del loro punto di forza la varietà di situazioni da affrontare, proponendo una valanga di avversari differenti, e speriamo che prima del debutto ufficiale arrivi qualche ulteriore novità. Nonostante il titolo sia una licenza ufficiale, Almir Listo (direttore del brand) ha dichiarato che ci sarà un'interpretazione personale del team rispetto al materiale originale.

Overkill's The Walking Dead ha già una data d'uscita: l'8 novembre, e sarà disponibile su PC, Xbox One e PlayStation 4. Siete curiosi di provarlo con le vostre mani? Continuate a seguirci per non perdere tutte le novità dal mondo dei videogiochi.


Tom's Consiglia

Se volete divertirvi in modalità co-op, c'è sempre il fantastico Vermintide.