PlayStation

PS5 e Xbox Series X: i giochi costeranno 10$ in più?

Siamo tutti elettrizzati per la prossima generazione videoludica, ma non sappiamo ancora quanto la next-gen peserà alle nostre tasche. Nelle ultime settimane, i videogiocatori avanzano numerose ipotesi circa il possibile prezzo delle prossime PS5 e Xbox Series X, perciò, è inevitabile temere che giochi saranno più costosi.

Ciò che i videogiocatori temono, infatti, è che ci sarà un aumento di 10$ rispetto all’attuale prezzo dei giochi e non sarebbe nemmeno un’ipotesi totalmente da escludere. A tal proposito, se facessimo un salto nel passato, potremmo ricordare che nel 2005 un gioco ci costava circa 60$. Nel corso del tempo, la maggior parte dei giochi sono passati da 60$ a 70$ – il prezzo medio che attualmente paghiamo per un videogioco. Il motivo è che i costi sono aumentati drasticamente nel corso delle ultime generazioni e per sostenerli è stato necessario aumentare le entrate. La logica, ci porta a pensare che ci sarà un aumento di 10$ anche nel caso di PS5 e Xbox Series X.

Xbox Game Pass su PC

Eppure, questa volta, ci sono una serie di motivazioni per cui sarebbe plausibile che i giocatori rifiutino questa eventualità. Stando a quanto scrive Paul Tassi su Forbes, infatti, i motivi sarebbero i seguenti:

  • Prima di tutto, siamo molto vicini al passaggio alla distribuzione di giochi puramente digitale, con una console PS5 priva di un’unità disco già dal lancio – che, probabilmente, sarà la versione più economica e si immagina essere anche il modello più popolare;
  • molti giocatori si sono ormai abituati a giochi immensi, che costano molto meno di 60$ o che sono addirittura completamente gratuiti – stiamo parlando di giochi come Overwatch oppure i free to play come Fortnite, League of Legends o Warzone. Perciò, Chiedere alla persone di pagare 70$, alla luce di tutto ciò, sembra impensabile;
  • inoltre, esistono le microtransazioni e i DLC come forme alternative di guadagno. Pensiamo ad un gioco come Destiny 2, che è stato lanciato a 60$, ha successivamente avuto due DLC da 15$ l’uno, due espansioni da 40$ e sei stagioni al prezzo di 10$.
  • infine, stiamo assistendo alla nascita e alla diffusione sempre maggiore di servizi in abbonamento come Xbox Game Pass che offrono titoli nuovi di zecca ad un prezzo incredibilmente modesto, considerando che basta avere un abbonamento mensile. Esattamente come sta accadendo con la distribuzione via internet di film, serie televisive e altri contenuti d’intrattenimento a pagamento – come Netflix, Disney Plus, ecc.

Per tali motivi, sarebbe difficile pensare che un eventuale aumento dei prezzi su PS5 e Xbox Series X sia giustificato o rappresenti una buona idea dal punto di vista del marketing. Ci sono troppe opzioni nettamente più economiche o, addirittura, gratuite nel mondo videoludico in questo momento. Dunque, questa scelta potrebbe configurarsi come altamente controproducente.

In attesa della next-gen, possiamo ancora divertirci con PS4 e Xbox One, entrambi disponibili e acquistabili su Amazon ad un ottimo prezzo. Non perdetevele!