PlayStation

Recensione Bloodborne, la benedizione del sangue

Pagina 1: Recensione Bloodborne, la benedizione del sangue

Bloodborne

 

Bloodborne è un gioco di ruolo d'azione per PlayStation 4 sviluppato da From Software, il team che recentemente si è fatto conoscere e apprezzare con Demon's Souls e con la saga di Dark Souls.

Bloodborne Cover

Introduzione

La nebbia avvolge le guglie di una maestosa cattedrale. Una campana in lontananza ci ricorda l'incessante scorrere del tempo. Un lampione a gas getta la sua fioca luce sui ciottoli umidi. Alta, sopra la nostra testa, una luna insanguinata illumina la città di Yharnam di tinte maledette color cremisi. Un cacciatore si erge solo, pronto ad affrontare l'interminabile notte. Quel cacciatore morirà. Questo è Bloodborne.

Bloodborne è un gioco di ruolo d'azione disponibile in esclusiva su PS4 e sviluppato da From Software, l'azienda giapponese responsabile di Demon's Souls, Dark Souls e Dark Souls II. Tuttavia, nonostante Bloodborne sia un gioco eccezionale sia per i fan di vecchia data sia per i nuovi arrivati, è anche meno irritante rispetto ai suoi predecessori.

bloodborne   001

Gameplay: comincia la caccia

Dopo aver creato il proprio cacciatore di demoni (si può personalizzare il nome, sesso, aspetto e storia d'origine) e aver scelto le armi, si è pronti a partire per la città di Yharnam e a combattere con gli abitanti impazziti, le mostruose oscenità e i lupi mannari scheletrici.

La difficoltà del gioco è uno dei suoi punti cruciali. I nemici normali vi possono uccidere in tre o quattro colpi, mentre per i boss è ancora più facile mettervi al tappeto. Il design dei livelli vi farà cadere da dirupi, dentro roccaforti dei nemici e attraverso antichi labirinti con trappole letali.

Ogni nemico sconfitto lascia cadere il cosiddetto "eco del sangue", che si può usare per migliorare le proprie statistiche, rinforzare l'equipaggiamento e comprare oggetti. Quando si muore si perde anche l'eco del sangue. Fortunatamente si ha una possibilità di recuperarlo, ma se si dovesse morire provandoci lo si perderà per sempre. Quando cadrete vittime dei comuni villici armati di forcone, mentre siete impegnati a raggiungere il vostro prezioso eco del sangue con decine di migliaia di anime, riuscirete a pronunciare maledizioni che non sapevate nemmeno di conoscere.

Attaccare e schivare i nemici consuma resistenza, che si ricarica fra un'azione e l'altra. La vostra resistenza è finita mentre quel boss gigante vi sta per ridurre in poltiglia con quel briciolo di energia rimasta? Che sfortuna. E che maledizioni.

bloodborne   002

La gestione della resistenza ha un'importanza cruciale per i combattimenti, e la vasta gamma di possibilità disponibili in Bloodborne rende difficile quest'operazione. Dagli attacchi base, forti e dal cambio delle armi alle forme secondarie, agli arretramenti e alle capriole, ci sono numerosi modi per combattere.

Bloodborne velocizza gli scontri grazie all'inclusione di armi e di un sistema che offre una possibilità di guadagnare energia durante le battaglie. Interrompendo gli attacchi nemici con una pistola o un colpo di fucile potete stordire temporaneamente i nemici e infliggere danni critici. Se si viene colpiti, si ha un breve lasso temporale per guadagnare un po' di energia infliggendo un colpo. Come al solito, i combattimenti sono precisi, impegnativi  e totalmente esaltanti.

Come con i titoli precedenti, il gioco include elementi multiplayer in modalità sincrona e asincrona. Potete fare squadra con altri giocatori per annientare i boss, invadere le partite altrui con lo scopo di uccidere altri cacciatori o lasciare messaggi che possono aiutare, o rallentare, i progressi di chi li legge.

Una novità del gioco sono i cosiddetti Chalice Dungeon, aree generate casualmente ricche di nemici unici, di equipaggiamento e di boss. Potete affrontare queste sfide da soli o con i vostri amici, e condividere le partite online. Tutte le funzioni multiplayer di Bloodborne potenziano il gioco, ma chi vuole può giocare da solo offline, perdendosi tuttavia alcuni elementi importanti (come i messaggi).

bloodborne   003

Rallenta, stai andando troppo veloce

I combattimenti rapidi hanno un prezzo da pagare. In confronto ai giochi precedenti, From Software ha reso Bloodborne più lineare fin dal prime battute. Il cacciatore ha meno statistiche su cui si poossono investire punti esperienza. C'è meno equipaggiamento in giro per il mondo di gioco, e soltanto un negozio. Le armi hanno solo un ramo di miglioramenti, anche se si possono personalizzare con gemme e rune. L'armatura non si può migliorare affatto.

Demon's Souls e i due Dark Souls potrebbero essersi spinti fin troppo in là, ma la loro magnifica e al tempo stesso detestabile complessità era uno degli elementi che dava più ricchezza al gioco. I protagonisti erano vostri, in modo unico. In Bloodborne realizzare il vostro personaggio "perfetto" invece è abbastanza semplice, ma anche meno coinvolgente.

bloodborne   004

Potete avere più oggetti curativi fin dall'inizio del gioco, e il loro effetto è quasi istantaneo. Ci sono meno fazioni multiplayer fra cui scegliere. Il combattimento a distanza è complementare, non più uno stile a sé stante. Non c'è nessuna penalità per la morte, al di là di dover ottenere nuovamente il proprio eco del sangue.

Questi cambiamenti non rendono Bloodborne più facile degli ultimi tre giochi di From Software. I combattimenti sono ancora brutali, e morirete dozzine di volte. Ma la parte di creazione del personaggio fra i vari livelli sembra un po' più diluita rispetto ai giochi precedenti.