Accessori

Recensione Razer Iskur, una sedia da gaming speciale

Iskur è il nome della nuova sedia gaming di Razer, che offre una particolarità che è anche il suo punto di forza: un supporto lombare esteso, ergonomico e adattabile.

Come è fatta

Iskur è un sedia di fascia alta, e ciò comporta un set completo di caratteristiche che permettono molte regolazioni. Altezza, inclinazione, poggiabraccia regolabili in tutte le direzioni, ammortizzatore quando appoggiate la schiena con la possibilità di bloccarlo e un supporto lombare che si inclina verso l’alto tramite un pulsante. Vediamo subito più nel dettaglio questa caratteristica, che sarà il principale motivo per cui vorrete acquistare Iskur.

Il design, come vedete dalle foto, è molto ergonomico, con una curva che dovrebbe seguire la naturale curva della vostra schiena. Le altre sedie da gaming solitamente gestiscono il supporto lombare con due differenti soluzioni: un semplice cuscino o dei supporti integrati nello schienale che creano un maggior spessore in prossimità della parte bassa della schiena.

Entrambe queste soluzioni hanno i loro pro e contro: i cuscini si possono posizionare liberamente, quindi si adattano perfettamente a tutte le persone; tuttavia i cuscini più piccoli fanno fatica a compiere bene il loro lavoro, dovreste quindi preferire i modelli grandi, la cui efficacia può comunque cambiare in base alla vostra fisionomia. Le soluzioni interne allo schienale offrono una maggior solidità, poiché i cuscini possono spostarsi, ma la loro estensione è spesso limitata. Razer ha risolto questo problema realizzando un supporto collegato allo schienale, ma esterno, con un’ampia estensione.

Quando vi siederete normalmente, occupando tutta la seduta e appoggiandovi allo schienale, tenderete a lasciare il supporto lombare alla minima estensione, poiché il cuscinetto curvo che lo ricopre dovrebbe essere sufficiente per seguire la curva della vostra schiena. Spesso capita di mantenere una posizione più eretta, spostarsi più avanti sulla seduta, voler stare più vicini al monitor o posizionare le braccia e le mani che impugnano mouse e tastiera con angoli differenti da quelli permessi se tenete la schiena completamente appoggiata allo schienale.

In questi casi, con una sedia normale, non avrete alcun tipo di supporto; attivando invece il comando che estende il supporto della Iskur, potrete addirittura occupare circa la metà della seduta, mantenendo ugualmente un supporto lombare, con il risultato di minor affaticamento e probabilmente anche una posizione più corretta. È una bella idea, e funziona.

Il resto della sedia non è differente rispetto altri modelli della stessa fascia di prezzo. La copertura è in ecopelle, la seduta è ampia e profonda, la piantana è in metallo, i braccioli in plastica. È quindi comparabile per funzioni e qualità a modelli di altri marchi della stessa fascia di prezzo. Se siete alla ricerca di una sedia da gaming e volete scoprire meglio quella che fa per voi, vi consigliamo di dare un’occhiata alla nostra guida all’acquisto.

Montaggio

Il montaggio di Iskur, ancora una volta, non è dissimile ad altre sedie. Dovrete collegare la seduta allo schienale, avvitare il supporto di collegamento con il pistone idraulico nella parte inferiore della seduta, e inserire le ruote nella pedana. Facciamo tuttavia notare una piccola complessità in più, che richiede il collegamento del pulsante che attiva il meccanismo del supporto lombare, sempre nella parte inferiore della seduta. Non è difficile, ma le istruzioni passo-passo peccano nel mostrarvi dove far passare il filo del connettore aggiuntivo del supporto lombare, per scoprire dopo alcuni passi che deve essere fatto passare dalla parte posteriore della seduta. Avrete il 50% delle possibilità di fare una scelta casuale giusta.

Prova d’uso

La seduta piatta è ampia è apprezzabile, e tutti i comandi sono proprio la dove ci si aspetta di trovarli. Un po’ troppo duri da attivare, ma probabilmente miglioreranno con il tempo. L’interruttore che attiva il meccanismo del supporto lombare, posizionato vicino il bordo anteriore della seduta, è in una posizione un po’ infelice, poiché diventerà difficile premerlo mentre spingete indietro con la schiena, nel tentativo di retrarre il supporto. Sarà invece comodo quando vorrete estenderlo.

Un po’ dure le rotelle, che rendono poco confortevole lo spostamento; considerate che senza il peso del vostro corpo, fanno fatica a ruotare.

Verdetto

Se vi trovate spesso seduti in posizione eretta, magari occupando solo una parte della seduta, e cercate una soluzione che vi permetta di affaticarvi meno durante lunghe sessioni di gioco e non solo, Iskur è la sedia che dovreste considerare. Il sistema di supporto lombare offre un’ergonomia d’uso irraggiungibile dagli altri modelli. Al contrario, se non è il supporto lombare il vostro problema, allora avrete molti modelli tra cui scegliere e vi consigliamo di dare un’occhiata alla nostra guida all’acquisto.

Razer Iskur


La caratteristica speciale di Iskur è anche il principale motivo per cui dovreste acquistarla, e cioè un supporto lombare con un’estensione elevata, che va ben oltre quello di qualsiasi altra sedia. Se quello che cercate è un supporto anche quando non vi poggiate completamente contro lo schienale, considerate questa sedia da gaming.

Pro

  • Tutte le regolazioni dei modelli di fascia alta;
  • Supporto lombare esterno con ampia estensione.

Contro

  • Meccanismi un po' duri.