Giochi PC

Tenuta Hirata (Parte II)

Pagina 14: Tenuta Hirata (Parte II)

Oggetti importanti: Grani di Rosario x2 – Sakè di Ashina – Ricordo – Fiore Aromatico.

Dovete dirigervi nel punto in cui avete affrontato la Falena. Passando dove avete ricevuto dal Gufo la chiave per il tempio nascosto, avrete un secondo confronto con Ombra Solitaria Masanaga e i suoi cani. A differenza della prima volta, non potete coglierlo di sorpresa, aggreditelo prima che possa chiamare i cani con un fischio ma soprattutto non lasciategli mai modo di farlo nel corso della lotta: appena lo vedete prendere le distanze andategli vicino per impedirgli di fischiare.

Ucciso, otterrete un frammento di adamantite e dei Grani di Rosario. Proseguite sulla sinistra oltre il varco aperto raccogliendo il fulminato di mercurio per ricongiungervi più in fretta all’area dove si trova l’Idolo dello Scultore “Salone Principale”. Noterete che sono cambiate alcune cose rispetto alla prima visita ma il vostro obiettivo è sempre lo stesso, scegliete la strada a voi più congeniale e preparatevi a un secondo incontro con Juzou l’Ubriacone: la tattica migliore con lui, non potendo coglierlo subito di sorpresa a causa di uno shinobi vicino, è eliminare qualunque altro nemico, fuggire, aspettare che le acque si calmino e poi tornare per uno scontro alla pari con Juzou cogliendolo alle spalle. La strategia poi rimane identica alla prima volta.

Ucciso, otterrete dei Grani di Rosario. Raccogliete tutti gli oggetti nell’area, in particolare il Sakè di Ashina dalla casa sulla sinistra, poi entrate nell’edificio principale. Eliminate i nemici, raccogliete gli oggetti e pregate all’Idolo dello Scultore “Camera delle Udienze”, poi dirigetevi dove avete combattuto la Falena: al suo posto troverete il Gufo per un altro, più difficile, combattimento. Lo schema in questo caso ha qualche somiglianza con la battaglia combattuta all’Osservatorio ma ci sono alcune differenze da tenere in considerazione: ad esempio l’uso maggiore della polvere da sparo, alla quale può seguire un fendente o un affondo da contrattaccare con Mikiri in base al modo in cui la polvere viene lanciata. Sono anche i momenti migliori in cui cogliere il Gufo in fallo e infliggergli danno. Nella seconda fase la presenza di un gufo spiritico potrebbe sembrare eccessiva ma in realtà ci sono due momenti da tenere d’occhio: quando il padre di Sekiro lo sfrutta per scomparire e riapparire altro pronto ad attaccare, in questo caso correte via finché non torna visibile, è il momento in cui ve lo scaglierà contro in forma infuocata. A questo attacco segue poi un affondo potente, perciò una volta evitata la fiammata semplicemente saltando con il giusto tempismo abbiatene ancora per controbattere al suo affondo. Per il resto, la seconda fase si svolgerà identica alla prima. Il gufo spiritico sarà presente lungo tutto il suo corso e a volte potrebbe passarvi davanti come distrazione ma voi tenete gli occhi fissi sul nemico, poiché a parte i due attacchi di cui sopra quell’evocazione è innocua.

Ucciso vostro padre, otterrete il suo Ricordo e il Fiore Aromatico. Non vi serve nient’altro per il finale “Purificazione”, ci ritorneremo quando sarà il momento – ovvero alla fine del gioco. Tornate indietro sfruttando l’Idolo dello Scultore “Tempio Nascosto” e preparatevi a fare il necessario per il finale “Ritorno”.