Tom's Hardware Italia
Xbox One

Xbox: Microsoft non condividerà più il numero di console vendute

Xbox e Microsoft adottano una nuova strategia: non verranno più svelati i numeri relativi alle console vendute e ai giocatori mensili di Xbox Live.

È un periodo di cambiamenti, con la nuova generazione che si avvicina le grandi società si apprestano a proporre nuove strategie. Microsoft, ad esempio, ha annunciato ufficialmente che non condividerà più il numero di console vendute e il numero di utenti attivi mensilmente su Xbox Live. Si tratta di dati molto importanti per capire lo stato di salute dell’hardware di una compagnia, ma pare che la casa di Redmond non voglia che tutti conoscano il numero esatto.

In verità, questi dati erano “nascosti” da tempo, ma ancora non c’era una dichiarazione ufficiale. Anche il numero di Xbox One è attualmente solo una stima (secondo Niko Partners, circa 41 milioni nel gennaio 2019). Ovviamente Microsoft non intende nascondere tutti i propri affari sotto il tappeto: verranno condivisi i dati relativi agli introiti in termini di contenuti e, sopratutto, servizi, attualmente i settori dove la divisione Xbox raggiunge risultati validi. Potremo sapere quindi il numero di iscritti, le vendite dei giochi e quanto interesse c’è attorno al cloud (che prenderà vita con Project xCloud).

Non sappiamo se si tratti di un cambiamento temporaneo e se magari, con l’arrivo di Xbox Scarlett (o Project Scarlett, a voler essere più precisi), la casa di Redmond possa ritornare sui propri passi.

Diteci, voi cosa ne pensate di questa scelta? Vi sembra strano, oppure a questo punto, con il grande focus sui servizi, anche in ambito PC, parlare di vendite hardware di Xbox non ha particolarmente senso?

In ogni caso, Xbox One rimane un’ottima console: potete acquistare Xbox One X in bundle con la saga di Gears, Live Gold e Game Pass a questo indirizzo.