Home Cinema

1989 – Nasce NSF Net

Pagina 2: 1989 – Nasce NSF Net

1986 – Nasce NSF Net

Nel 1986 l’americana National Science Fondation (meglio conosciuta come NSF) decide di realizzare la rete Nsfnet per collegare tra loro diversi centri di supercalcolo; Il progetto Nsfnet prevedeva velocità dallo standard molto più elevato rispetto ad Arpanet…da qui un rapido ed incessante sviluppo tecnologico volto a migliorare le infrastrutture di telecomunicazione.


Clicca per l’ingrandimento.
La rete NFSNet nel 1986

Nel frattempo anche la Nasa ed altri importanti organizzazioni di livello internazionale aderirono alla rete.
Gli anni 80 segnano uno sviluppo esponenziale della rete, basti pensare che il numero dei server connessi si centuplicò in soli 5 anni (dai 1000 del 1984 ai 100.000 del 1989).
Il 1990 segna la fine del progetto Arpanet, cui succede Nsfnet.
Da questo anno si moltiplicano i paesi connessi a "Internet" nel mondo, in particolare sotto il settore investigativo.
Nel 1991 NSF elimina ogni restrizione all’uso commerciale di Internet. Tale scelta segna una grande svolta nello sviluppo della rete, propiziando l’incorporazione delle reti corporative delle grandi imprese multinazionali. Le cifre intanto salgono, e si parla di 1 milione di server connessi nel 1992 e di quasi 4 milioni appena due anni dopo.
Il 1993 segna un’ulteriore fondamentale tappa, forse la più importante: la creazione del WWW (World Wide Web), sviluppato dal Cern (Centro europeo di investigazione nucleare) di Berna.
La creazione del WWW provoca una rivoluzione nell’uso di internet e delle sue applicazioni, basti pensare alla possibilità di visionare documenti sparsi per la rete in formato multimediale (con suoni, testo, immagini, animazioni ecc..). Si diffondono man mano termini fino ad allora poco conosciuti come “ipertesto”, “ipermedia” ecc…
Nel 1995 l’amministrazione statunitense decide di eliminare le sovvenzioni a Nsfnet, ormai spina dorsale di internet. A partire da questo momento, il mantenimento e soprattutto la gestione delle Rete passa nelle mani degli operatori delle telecomunicazioni.
Gli anni seguenti, segnano un costante ed incessante boom a livello mondiale di Internet.