Tom's Hardware Italia
Tecnologia

20 siti pirata oscurati, mega-operazione della GdF

I finanzieri del Nucleo Speciale Frodi Tecnologiche hanno concluso una vasta operazione anti-pirateria che ha portato all'oscuramento di 20 siti.

I finanzieri del Nucleo Speciale Frodi Tecnologiche hanno concluso una vanta operazione anti-pirateria che ha portato all'oscuramento di 20 siti web illegali. Sono stati sequestrati 12 computer, 30 hard disk ed altri supporti informatici in  Piemonte, Abruzzo, Campania, Lazio, Puglia, Sardegna e Veneto. Gli indagati sono otto."L'indagine di polizia giudiziaria eÌ€ volta al contrasto del fenomeno del warez illegale, attuato mediante lo scambio e successiva vendita, non autorizzata, di materiale digitale (software, file multimediali, e-book) tutelato da copyright", si legge nella nota ufficiale della GdF.

pirata

I contenuti pirata erano di vario genere (film, serie, giochi, software, etc.) e accessibili tramite piattaforme Cyberlocker "che garantiscono un servizio di archiviazione su Internet".

Secondo gli inquirenti si trattava di una vera e propria organizzazione strutturata, capace di "monopolizzare su scala nazionale il mercato nero della pirateria digitale". La tecnologia impiegata era professionale e all'avanguardia. Si parla di software di encoding e di rimozione del DRM degli ebook, "che ha loro consentito di decodificare gli audio ed i video dei film ed eludere le misure di protezione a salvaguardia del diritto digitale, confezionando prodotti piratati di qualità pari all'originale".

L'indagine di fatto si è basata sul monitoraggio del web e poi il rilevamento degli indirizzi IP che ha consentito di risalire agli effettivi gestori dei siti.

pirata 2

"Gli indagati sono risultati residenti o domiciliati a Torino, Terlizzi (BA), Colle Corvino (PE), Nuraminis (CA), Montecchio Maggiore (VI), Spresiano (TV), Manduria (TA), Terracina (LT). Uno degli indagati, nato a Napoli, risulta residente a Namur in Belgio, mentre i siti oscurati sono collocati in Francia (5), Olanda (5), Norvegia (1) e Stati Uniti (9)", prosegue la nota.

Nei confronti degli indagati sono state contestate le violazioni di cui agli artt. 171 bis e 171 ter della legge n. 633/1941 che prevedono la reclusione fino a 3 anni per la per l'abusiva riproduzione e cessione con fini di lucro dei prodotti tutelati dal diritto d'autore.


Tom's Consiglia

Quasi quasi faccio un noleggio a lungo termine di una FIAT 500