Tom's Hardware Italia
Telco

3 Italia, novità tariffarie e roaming su Wind

3 Italia aggiorna il proprio listino consumer introducendo Play e ritoccando le condizioni dei piani All-In. Da maggio inoltre arriva il roaming su rete Wind.

La primavera porta aria di novità in casa 3 Italia, fresca della fusione societaria con Wind. A trasformarsi è soprattutto il listino consumer che vede l'arrivo di una nuova tariffa, Play, e ritocchi alle popolari All-In.

Con Play si avranno 150 minuti di chiamate verso fissi e mobili nazionali e 1,5 GB di traffico dati, il tutto al costo di 2 euro ogni 7 giorni. Di base il traffico sarebbe su rete 3G, ma per i nuovi clienti che attiveranno il servizio entro il 27 aprile l'opzione LTE sarà gratuita sino al 30 settembre, mentre per tutti gli altri avrà un costo di 1 euro a settimana.

il servizio ti ho cercato di 3 italia diventa a pagamento ecco come disattivarlo

L'offerta Play infatti è valida anche per chi è già cliente. Questi ultimi potranno attivarla pagando 15 euro per l'attivazione, mentre i nuovi clienti pagheranno solo 9 euro.

Anche i piani All-In diventano più competitivi. La proposta base, All-In Start, costerà 9 euro al mese offrendo 400 minuti, 400 SMS e 4 GB di traffico dati. Sempre allo stesso prezzo, All-In Prime offre chiamate illimitate, 400 SMS e 8 GB di traffico. Infine All-In Master per 14 euro al mese, propone minuti illimitati, 300 SMS e ben 30 GB di traffico al mese. I costi di All-in Prime e All-In Master sono validi per chi sceglierà l'addebito su carta di credito o conto corrente e impegno a 30 mesi, altrimenti i prezzi salgono rispettivamente a 14 e 19 euro al mese. Inoltre All-In Start Special costerà 5 euro al mese se abbinata a Super Internet Special 5 GB (5 GB a 5 euro) o a Casa 3 Special (30 GB al mese a 10 euro).

3Italia Business

Novità infine anche per quanto riguarda il roaming. A partire da maggio prossimo infatti 3 Italia sfrutterà le reti di Wind, con accesso al 4G da luglio. Nello stesso periodo inoltre i clienti 3 Italia in viaggio all'estero smetteranno di pagare i costi extra, grazie all'introduzione anticipata del cosiddetto roaming zero.