e-Gov

AgID pubblica le Linee Guida per le competenze digitali

L'Agenzia per l'Italia Digitale (AgID) ha presentato la prima bozza delle Linee Guida delle competenze digitali. Il documento indica tutte quelle competenze delle figure professionali del settore ICT. In questo modo sarà possibile rendere migliore la comunicazione tra cittadini e Pubblica Amministrazione durante il processo di ammodernamento dei pubblici uffici.

ict4

L'obiettivo dell'AgID è quello di creare una standardizzazione delle competenze digitali richieste per operare nel settore. In questo modo sarà possibile identificare skill e competenze in maniera univoca. Questa definizione si è resa necessaria visto l'aumento dei profili professionali richiesti dal mercato.

Dal documento infatti emerge come lo sviluppo di conoscenze e competenze personali nel settore, rappresenta una possibilità di crescita economica e di occupazione nel mercato del lavoro. Inoltre, considerando che la mobilità è diventata un elemento essenziale, c'è bisogno di definire uno standard che sia riconosciuto in tutti i mercati europei ed internazionali.

ict5

A partire dalla sezione 4.2 delle Linee Guida, viene indicato l'albero genealogico dei profili professionali con le sei famiglie principali da cui derivano le ventitré figure riconosciute a livello europeo. Considerando che ogni profilo ha una determinata area di competenza, non tutte le figure sono adatte a ricoprire determinati ruoli. Per questo nella sezione 4.3 è possibile trovare la descrizione e la missione di tutte le ventitré. Si potrà quindi determinare con esattezza quali competenze richiedere e quali funzioni attribuire al Developer, al Digital Media Specialist, ICT Operations Manager, fino ad arrivare all'Enterprise Architect e così via.

La sezione 4.4 invece è dedicata ai professionisti del Web. Trovano spazio quindi figure come il Web Project Manager, il Web Account Manager, Frontend Web Developer o il Web Content Specialist. La sezione 4.5 si concentra invece sui profili di sicurezza ICT mentre tutte le figure che non possono essere raggruppate nelle categorie precedenti, possono essere ricercate all'interno della sezione 4.6.

ict3

Inoltre vengono definiti tutti quei parametri necessari a migliorare il rapporto tra i fornitori di beni e servizi ICT e i clienti. Vengono forniti degli strumenti utili per la conclusione dei contratti che coprono l'arco temporale che va dalla negoziazione fino all'esecuzione. Vengono anche indicate tutte quelle clausole necessarie all'attività di attuazione e verifica dei lavori.

Le nuove Linee guida saranno consultabili dall'8 marzo fino al 26 aprile 2017 a questo indirizzo. Durante il periodo indicato sarà possibile anche inviare le proprie considerazioni e suggerimenti di modifica. Le proposte dovranno essere inviate all'indirizzo mail competenzedigitali@agid.gov.it indicando come oggetto "Contributo consultazione professioni ICT".