Sicurezza

Anche Adobe cade sotto i colpi degli hacker

Stamattina, gli utenti registrati sul sito di Adobe hanno avuto un'amara sorpresa. Una mail direttamente dal servizio clienti di Adobe li informava (beh…ci informava) di una breccia nel sistema di sicurezza informatica che ha permesso ad alcuni hacker di avere accesso alla loro rete, forse prelevando dati personali. Come si legge dalla comunicazione sul sito (che dovrebbe essere più evidente, secondo noi): "Di recente il team di sicurezza di Adobe ha rilevato attacchi sofisticati condotti sulle nostre reti, che hanno comportato l'accesso illegale alle informazioni dei clienti, nonché a codice sorgente destinato ad Adobe ColdFusion e potenzialmente ad altri prodotti Adobe. Riteniamo che questi attacchi possano essere correlati. Stiamo lavorando assiduamente al nostro interno, nonché in collaborazione con partner esterni e forze dell'ordine, al fine di risolvere questo incidente".

Ti hackerano il sistema, c'è il rischio di esposizione di tutti i dati dei tuoi clienti e tu metti un boxino grigetto in basso a destra?

 

Il primo passo della casa di software è stato quello di cambiare le password di tutti gli utenti, in modo da costringerci a resettarle. Speriamo che tutti si siano ricordati di aggiornare l'indirizzo di email abbinato al profilo, altrimenti saranno guai per accedere. Inoltre, via mail si avvisa gli utenti sull'eventualità che gli hacker possano aver avuto accesso ai numeri di carta di credito nel caso si fossero fatti acquisti tramite il loro sito. Non c'è un periodo di tempo dichiarato per le operazioni a rischio, quindi si presuppone che sia possibile che siano tutte esposte all'eventualità del furto.

Attenzione, quindi: se avete un account Adobe, correte ad aggiornare la password e tenete sott'occhio la carta di credito che vi era collegata. Giusto per evitare sorprese…