Home Cinema

Archos Gmini XS 200: semplicità in palmo di mano

Pagina 1: Archos Gmini XS 200: semplicità in palmo di mano


Tecnologia o semplice cambio di look?

Intro

L’Archos Gmini XS200 cambia abito per distinguersi dall’iPod mini, il Rio Carbon e il Creative Zen Micro. L’iPod e lo Zen Touch sono tuttavia i veri nemici a cui punta l’Archos, grazie alla capacità di 20 GB e le dimensioni pari a 7.4 x 5.8 x 1.9cm. Queste dimensioni sono state possibili grazie all’aiuto dell’hard disk Hitachi Travelstar C4k60m, delle dimensioni di 1.8", progettato esclusivamente per dispositivi portatili.

Semplicità innanzitutto

Un diodo blu, uno rosso e un display retroilluminato di colore verde, sono incastonati in un case grigio con finiture metalliche. Archos non ha puntato molto sul look per questo nuovo prodotto, ma si è concentrata molto sulla semplicità di utilizzo. Connettore per cuffie, USB, due bottoni per Stop/Escape/Off, un altro bottone per il Menù e un piccolo Joystick è tutto quanto il necessario per gestire il dispositivo. La semplicità di utilizzo è sorprendente, al punto tale che i primi minuti di prova sono stati impiegati per cercare qualche funzione nascosta: non potevamo credere che fosse così semplice. Ci siamo tuttavia dovuti ricredere: questo player riproduce esclusivamente MP3 e WMA, nulla di più; nessun encoding, nessun dittafono o radio FM.

La facilità di utilizzo del Gmini diventa ancora più apparente non appena lo connetterete al PC. In generale, possiamo considerarlo come un riproduttore audio che si comporta allo stesso modo di un hard disk rimuovibile. Non appena connesso alla porta USB potrete iniziare a trasferire i file. Inoltre, sia il manuale della documentazione che il software (Media Player 9 e Acrobat Reader) sono già memorizzati sull’hard disk del dispositivo. Tutto quello che dovrete fare sarà trasferire i file musicali nella cartella "Music", mentre altri tipi di file saranno inseriti nella cartella "Data".

Simplicity Before Beauty