Tom's Hardware Italia
Fotografia

CameraChip da 5MP anche per gli smartphone low cost

Gli smartphone "entry level" dei prossimi anni dovranno comunque avere una sezione fotografica di buon livello, OmniVision propone un sensore BSI performante ma a basso costo

OmniVision Technologies ha iniziato a distribuire i primi esemplari campione del CameraChip OV5645, un nuovo sensore fotografico da 5 Megapixel progettato per gli smartphone di fascia economica. Si tratta più precisamente di un sistema integrato (SOC, System On a Chip) che comprende un sensore BSI e l'elettronica necessaria alle funzioni di base, ma fa a meno di quelle più evolute per ridurre il suo costo, demandandole alla CPU dello smartphone. Manca, ad esempio, un modulo che comprima direttamente l'immagine catturata in una immagine JPEG.

Secondo OmniVision una fetta rilevante degli smartphone dei prossimi anni continuerà ad adottare sensori da 5 Megapixel. Questo da un lato giustifica l'investimento in nuovi modelli, dall'altro aumenta la necessità di avere sul mercato anche sensori integrati di fascia economica dotati però delle caratteristiche a cui gli utenti ormai si sono abituati. Quindi niente più smartphone "low cost" che fanno foto sgranate.

Il CameraChip OV5645 ha uno spessore di circa 4 millimetri, dispone di un sistema autofocus con motore voice coil, scatta fotografie da 5 Megapixel e riprende video 1080p a 30 fps oppure 720p a 60 fps. Alcune tecnologie integrate mirano a migliorare la resa ad alte sensibilità – quindi in condizioni di bassa luminosità ambientale – aumentando il rapporto segnale/rumore ed eliminando eventuali artefatti. Il nuovo chip può fare da "cervello" contemporaneamente per due fotocamere, tipicamente quella principale e quella frontale di uno smartphone. Questo permettere di ridurre ulteriormente i costi di produzione degli smartphone.