e-Gov

Google cresce, analisti delusi

Le azioni di Google subiscono un forte contraccolpo nel mercato after hours dopo la comunicazione dei risultati del quarto trimestre 2007, al di sotto delle stime degli analisti. L'azienda di Mountain View ha registrato una frenata, se così si può dire, nelle vendite pubblicitarie: una crescita del 52% (a 3,39 miliardi) non è bastata a rispettare le aspettative degli analisti (3,45 miliardi). Il fatturato per il trimestre è stato di 4,83 miliardi di dollari, in crescita del 51% rispetto al 2006 e del 14% rispetto al terzo trimestre 2007.

Nell'ultimo trimestre del 2007 gli utenti non hanno navigato quanto ci si aspettava (-3,9 percento in America a dicembre), inoltre l'accordo che Google ha con MySpace non ha portato i frutti sperati.

"Il traffico dei siti di social networking è alto, ma solo una piccola parte degli utenti ha intenzione di acquistare qualcosa", ha affermato Jordan Rohan, analista di RBC Capital Markets.

L'utile netto del quarto trimestre è salito del 17% a quota 1,21 miliardi di dollari – o 3,79 dollari per azione – rispetto agli 1,03 miliardi dello scorso anno. Gli analisti si attendevano una crescita più marcata, pronosticando un utile di 3,91 dollari per azione.