Telco

goTenna Mesh, l’antenna che rivoluziona la connettività

qdss

Avete mai campeggiato in montagna o nel folto di un bosco? Bene, se vi è capitato sapete che difficilmente avrete avuto rete sul vostro dispositivo mobile e in alcuni casi avrete sicuramente avuto bisogno di un dispositivo GPS nel caso in cui il vostro campeggio sia stato abbastanza avventuroso.

Ecco allora goTenna Mesh, la nuova antenna portatile in grado di creare una rete in qualsiasi luogo sfruttando le onde radio UHF emesse da altre antenne attive in uno spettro d'azione di circa 5-6 chilometri.

untitled4

Le onde UHF non sono altro che delle onde radio ad altissima frequenza (Ultra High Frequency) incluse in un spettro che va da 300 MHz a 3 GHz. Sono usate da diversi servizi di comunicazione, della maggior parte dei canali televisivi, dalla telefonia cellulare, nelle reti wireless, nonché nei forni a microonde domestici, per comunicazioni aeronautiche militari e per alcune porzioni di banda anche dai radioamatori.

Il progetto goTenna Mesh è presente su Kickstarter ed è stato proposto dall'omonima startup newyorkese di comunicazioni digitali. In realtà consiste in un'implementazione del precedente sistema goTenna che adesso sarà in grado di costruire una rete tra dispositivi che si rintracciano a vicenda per accrescere la zona individuale che se no sarebbe poco più grande di qualche chilometro.

Il sistema è al 100% off-grid, cioè permette di fornire una connessione anche in quei luoghi dove non è presente o dove i dispositivi non sono connessi, è totalmente mobile, a lungo raggio e progettato per poter essere inserito nel mercato consumer, non appena supererà la fase di crowdfunding.

Per l'utente, le operazioni da compiere per usare il prodotto sono molto semplici. Dovrà solo collegare il goTenna Mesh al proprio smartphone, Android o iOS, tramite Bluetooth (l'antenna è dotata di Bluetooth-LE 4.2). Nonostante un collegamento costante, viene assicurato il minimo uso di batteria anche perché funziona nonostante il telefono sia in modalità aereo, così da portare il consumo di energia al minimo.

La comunicazione avviene tramite l'applicazione proprietaria di goTenna, la quale ha dalla sua anche la possibilità di visualizzazione di mappe topografiche gratuite scaricabili offline. Dal momento che il dispositivo va online, l'applicazione è dotata di messaggistica per chat 1-to-1 o di gruppo oltre a permettere di usare il proprio smartphone come un walkie-talkie analogico. goTenna Mesh invia messaggi tramite un trasmettitore radio UHF 1 watt senza fare affidamento su torri, router o satelliti. Il raggio d'azione di solito è fino a circa 5 km in terreno aperto e piatto e fino a 1,6 km in terreno montuoso o ricco di barriere architettoniche o comunque congestionato.

untitled 3

I progettisti promettono che si potrà fare anche molto di più con l'aggiornamento alla versione plus dell'applicazione, che consente una funzione di relè della rete in modo da poter raggiungere altri utenti al di là della rete off-grid. Un'altra importante informazione riguardo la connessione è che goTenna Mesh tiene conto dei dati pubblici relativi allo spettro di rete consentito nello stato o nella regione in cui viene usato il dispositivo, così da rientrare sempre nelle norme di legge.

Altro importante dettaglio è che goTenna Mesh è il primo dispositivo ad uso civile al mondo ad usare un protocollo di connettività attraverso una rete ad hoc (MANET) che permette l'invio di messaggi o di dati usando l'inoltro ad altri utenti per poi arrivare a destinazione. Praticamente se avessimo intenzione di inviare un messaggio ad un amico che si trova oltre il raggio d'azione del nostro dispositivo, potremo comunque inviarlo perché goTenna Mesh analizzerà la presenza di altri dispositivi nelle vicinanze e invierà il nostro messaggio in modo totalmente privato da dispositivo a dispositivo fino ad arrivare a destinazione. Il protocollo proprietario prende l'insolito nome di Aspen Grove ovvero delle colonie di alberi di pioppo che condividono una struttura della radice che può espandersi su aree enormi ed è abbastanza resistente per sopravvivere ad incendi boschivi.

goTenna Mesh misura 106,5 x 18 x 33 mm, con un peso di appena 48 grammi. La batteria inclusa è ai polimeri di litio ricaricabile, con un'autonomia di più di 24 ore. Il dispositivo è poi dotato di porta micro-USB, cinghia di fissaggio termoplastico, memoria flash utile per più di 100 messaggi e indicatore LED, oltre ad essere impermeabile ad acqua e polvere.

Cosa aggiungere, questo dispositivo è davvero fantastico tanto da essere accolto positivamente da innumerevoli testate tra cui Wall Street Journal, Wired, Digital Trend, Fox News e Outside, e da vincere premi al CES 2015 o da PCMAG, Inc. Magazine e tanti altri. Inoltre grazie alla sua capacità di andare oltre ogni direttiva imposta dalle aziende di telecomunicazione perché "butta giù" il concetto di roaming dati e di rete telefonica, è stata avviata una collaborazione con Telecom Senza Frontiere, la prima associazione a scendere in campo in luoghi rischiosi quali la Siria o Haiti oltre che Burkina Faso e Nepal.

untitled

La tecnologia Mesh, come già accennato poco sopra, è stata da sempre monopolizzata dalle forze armate di tutto il mondo o venduta a prezzi altissimi. Da poco tempo è stata resa disponibile anche ad uso civile implementando la rete di comunicazione radio. In questo modo la società ha già superato l'iter burocratico riguardo la regolamentazione dei processi e i modelli Mesh funzioneranno su frequenze anche al di fuori degli Stati Uniti. Ad esempio, se si viaggiasse da New York a Parigi, il GPS del telefono saprà sincronizzare l'applicazione con la radio frequenza corretta in Fracia. Lo stesso vale per almeno un'altra dozzina di paesi europei.

Ma la cosa che più colpisce di tutto questo è il costo: appena 129 dollari per la prevendita e 179 dollari una volta che il progetto sarà diventato esecutivo. Insieme al prodotto verrà distribuito il software premium goTenna Plus al costo di 9,99 dollari annuali che include mappe topografiche, conferme degli invii in chat di gruppo e la possibilità di essere geo-localizzati da altri utenti ogni 5 minuti.

Il progetto ha già superato abbondantemente la soglia di finanziamento prefissata di 150.000 dollari (al momento in cui scriviamo è già a 418.926 dollari) e tenendo conto che il progetto chiude il 28 ottobre avete poco tempo per sostenerlo. Per ulteriori informazioni potete visitare la pagina ufficiale di Kickstarter oppure il sito dedicato al prodotto.