Spazio e Scienze

Il drone NASA per Marte spiccherà il primo volo a fine anno

A vederlo sembra un sofisticato boomerang, in realtà si tratta di Prandtl-m, il prototipo di un drone che sta progettando la NASA per i cieli di Marte. Come spiegato nel comunicato ufficiale dell'agenzia spaziale statunitense il Preliminary Research Aerodynamic Design to Land on Mars (Prandtl-m) è un prototipo preliminare di drone a vela che dovrebbe essere pronto per il primo test entro fine anno. In quest'occasione verrà lanciato da una mongolfiera per verificare il funzionamento.

I test saranno in tutto tre, da altrettante altitudini differenti, di cui la maggiore sarà di 140 chilometri circa. Con i test di volo più avanzati si cercherà di allungare il tempo di volo, oltre che alzare la quota di lancio.  

nasa drone per Marte
Prandtl-m, il prototipo di drone per Marte

I test serviranno a convalidare il funzionamento del velivolo e ad apportare eventuali modifiche che saranno necessarie per ripiegarlo e caricarlo a bordo di un mini satellite 3U CubeSat, ossia tre CubeSat standard impilati l'uno sull'altro.

Stando a quanto spiegato da Al Bowers, responsabile NASA di Prandtl-m, questo drone dovrebbe essere in grado di planare nell'atmosfera marziana. L'obiettivo è di sorvolare alcuni dei possibili punti di sbarco per le future missioni umane e inviare sulla Terra foto ad alta risoluzione utili per creare una mappa che potrebbe far capire agli scienziati quale sia la posizione migliore.

Uno degli aspetti più interessanti è che il Prandtl-m per com'è progettato potrebbe alloggiare nei CubeSat agganciati al contenitore che trasporterà i rover sul Pianeta Rosso nel 2022-2024. Il peso supplementare è talmente irrisorio che non alzerebbe il costo della missione, e una volta nell'atmosfera marziana Prandtl-m si sgancerebbe dal suo ospite e inizierebbe la sua missione in autonomia.

Leggi anche: I droni aiuteranno i rover ad arrivare su Marte sani e salvi

Prandtl-m infatti sarà realizzato in materiale composito di fibra di vetro o fibra di carbonio, avrà un'apertura alare di 60 centimetri circa, e un peso inferiore a un chilo. Tenuto conto che la gravità su Marte è pari al 38% di quella che abbiamo sulla Terra il peso effettivo quando sarà in missione sarà di 450 grammi circa.

I test si terranno a Tucson, in Arizona, o Tillamook, in Oregon. Bowers ha spiegato che inizialmente nei test verrà impiegato il GPS, ma visto che questa tecnologia su Marte non è disponibile bisognerà "trovare qualcos'altro per la navigazione", probabilmente un piccolo pilota automatico.

Non è da escludere che Prandtl-m possa avere a bordo, oltre alla fotocamera per il mapping, un piccolo radiometro ad alta quota per misurare le radiazioni a quote molto elevate dell'atmosfera.

Tera Mini drone quadricoptero Tera Mini drone quadricoptero
Parrot AR.DRONE 2.0 Quadricottero Parrot AR.DRONE 2.0 Quadricottero
Hubsan X4 H107C 2.4G 4CH RC Quadricottero Hubsan X4 H107C 2.4G 4CH RC Quadricottero