Tom's Hardware Italia
e-Gov

Lenti Blue Control per ridurre l’affaticamento da schermo

Hoya Blue Control è un trattamento per lenti che consente di filtrare la luce blu emessa da schermi LED e LCD di smartphone, tablet, PC e televisori. Promette di ridurre l'affaticamento.

Le lenti che riducono l'affaticamento da smartphone, tablet e LCD in genere sono finalmente sbarcate anche in Italia. La giapponese Hoya ha iniziato a distribuire alle catene di ottici del nostro paese un nuovo tipo di trattamento "che protegge dai dannosi effetti della luce blu emessa da schermi LED e LCD di smartphone, tablet, PC e televisori". Questo almeno è quello che promette.

Nello specifico il Blue Control dovrebbe ridurre l'affaticamento degli occhi, annullare l'effetto abbagliamento e migliorare il contrasto. Insomma condizioni migliori soprattutto per chi passa molte ore davanti agli schermi e visione più confortevole, rilassata "e una percezione naturale del colore".

Blue Control

Pare che la luce blu, conosciuta anche come "Luce Visibile ad Alta Energia" poiché compresa tra i 380 nm fino a circa 500 nm, aumenti con il progredire della qualità degli schermi. Quantità eccessive possono avere un effetto negativo e causare affaticamento per gli occhi. Condiziona infatti sia la produzione dell’ormone melatonina, che incide sul sonno, che il ciclo circadiano (orologio biologico e ritmo sonno-veglia).

Insomma una lente "protettiva" sarebbe davvero una manna. Ora, noi non possediamo laboratori tecnici adeguati e neanche le competenze per stabilire se il Blue Control mantenga ogni promessa. L'unica cosa che possiamo fare è affidarci alle esperienze dirette. In redazione qualcuno potrebbe testarle in futuro. Nel frattempo un lettore siciliano che abbiamo intervistato ci ha confermato la bontà del prodotto.

"Ho 26 anni e faccio il webmaster, per di più da 10 anni gestisco un blog (bargiomba.altervista.org) che mi tiene molto impegnato. Quindi passo più di 12 ore al giorno davanti al PC", spiega Daniele. "Per di più mi mancano un paio di diottrie per occhio. Insomma a fine giornata avevo sempre gli occhi arrosati, lacrimazione, mi calava la vista".

"Quando sono passato dall'ottico per cambiare gli occhiali, pochi mesi fa, mi hanno proposto questa novità e oggi posso dire che nel mio caso ha funzionato".

Giomba

Daniele ha ammesso che le lenti (in vetro) costano di più rispetto a quelle standard – forse il doppio, però è difficile quantificare con precisione perché l'ottico gli ha proposto un pacchetto completo composto da lenti graduate con trattamento Blue Control e montatura.

"Quando ho accesso il computer la differenza mi è parsa notevole. Io lavoro con la grafica e quindi avevo il timore che vi fossero anomalie cromatiche, considerato per altro che mettendo le lenti alla luce hanno un riflesso viola. Invece si vede meglio, semplicemente è tutto più confortevole".

"C'è realmente questo filtro. Si ha una visione cromatica più morbida e naturale. Si nota molto quando si guarda una pagina bianca sul PC".

Attendiamo altri riscontri, anche magari con prodotti di altri marchi.