Sicurezza

L’IA di Darktrace, un sistema immunitario che difenderà l’aeroporto di Bergamo dai cyber attacchi

Una sorta di sistema immunitario contro i cyber attacchi: è questa la soluzione che hanno deciso di adottare all’aeroporto Orio al Serio di Bergamo. Si tratta di una speciale intelligenza artificiale messa a punto da Darktrace, azienda fondata nel 2013 da matematici dell’Università di Cambridge e da esperti di cyber intelligence dei governi negli Stati Uniti e nel Regno Unito. Un’azienda di successo nel settore, con oltre 7.000 installazioni in tutto il mondo.

Tra i suoi fiori all’occhiello troviamo la tecnologia Enterprise Immune System, in grado di rilevare le minacce in tempo reale, analizzarle e reagire di conseguenza, modulando la propria risposta a seconda del tipo di attacco.

Photo credit - Robson90/depositphotos.com

“Il panorama delle minacce si sta evolvendo così rapidamente che oggi non si può più aspettare che i team di sicurezza riescano a capire esattamente cosa costituisce una minaccia prima di affrontarla, perché a quel punto potrebbe essere troppo tardi”, ha dichiarato in una nota Ettore Pizzaballa, responsabile dei Sistemi Informativi di SACBO, la società che gestisce lo scalo.

Si tratta di un esperimento importante in un aeroporto internazionale aperto 24 su 24, che vede transitare ogni anno nelle proprie strutture 13 milioni di passeggeri. Del resto gli scenari terroristici si stanno evolvendo molto rapidamente e gli attacchi informatici sono un metodo potenzialmente molto più efficace di mitra e bombe per chi è interessato a fare danni.