IoT

Nest Hello in Italia, campanello con riconoscimento facciale

Nest ha annunciato oggi la disponibilità in Italia di Hello, il suo campanello smart e connesso che ci introduce nel mondo dell'Internet of Things, ma che a causa dell'integrazione di funzioni di riconoscimento facciale solleva anche qualche dubbio sulla gestione dei dati personali. Il dispositivo, che ha un prezzo di 279 euro e va ad affiancare gli altri dispositivi Nest come il termostato intelligente e le videocamere Nest IQ e IQ outdoor, per il momento è disponibile solo sul sito ufficiale del produttore, ma presto dovrebbe arrivare anche nelle principali catene di negozi di elettronica.

Caratterizzato da un design semplice e lineare, come tutti gli altri prodotti Nest, Hello è dotato di un sensore 4:3 con risoluzione 2K, angolo di visione di 160° e supporto alle funzioni HDR e modalità notturna, per poter avere immagini di alta qualità anche di notte. Prima di conoscere tutte le funzioni avanzate di cui è capace, bisogna però inquadrare correttamente il prodotto, perché non è adatto a tutte le abitazioni, soprattutto in Italia, dove il condominio è la forma abitativa più diffusa.

Image Hello Front 2000px

Nest Hello infatti è un campanello vero e proprio, non un citofono, quindi non potrà essere adottato con profitto in tutte quelle situazioni dove c'è un accesso preliminare prima dell'ingresso vero e proprio, come ad esempio cancello per case con giardino, abitazioni con portineria etc. In pratica va bene solo per chi ha case con portoncino e accesso diretto alla strada, in modo che citofono e campanello di fatto coincidano.

Detto questo, se Hello fa al caso vostro, sappiate che sono davvero tante le cose che Hello può fare. Anzitutto svolge funzioni di videosorveglianza, inviando un avviso non solo quando qualcuno suona il campanello, ma anche quando rileva semplicemente la presenza di una persona o un suono di qualche tipo. All'avviso inoltre si accompagna anche una foto, in modo da aiutare a comprendere meglio la natura dell'evento. Se oltre ad Hello avete anche Google Home allora sarà lui ad annunciarvi chi c'è alla porta. Inoltre sottoscrivendo un abbonamento Nest Aware, Hello potrà dirci persino se si tratta di una persona conosciuta o no.

Essendo cablato inoltre Hello trasmette quello che vede in uno streaming ininterrotto 24/7 consentendo dunque di monitorare la situazione di casa anche da remoto, semplicemente connettendosi tramite l'app Nest. Grazie all'integrazione di uno speaker e di un microfono nel campanello infine Hello consente anche di intrattenere una conversazione attraverso l'app, senza bisogno di aprire la porta.

fl nesthello c

L'integrazione di una tecnologia di riconoscimento facciale puntata verso un luogo pubblico come la strada, unitamente alla trasmissione in streaming ininterrotta sollevano però nell'opinione pubblica alcune perplessità sulla privacy e la gestione dei dati personali, a cui per il momento non c'è una risposta ufficiale.  

Essendo commercializzato anche in Europa sembra ovvio che Nest Hello debba soddisfare le nuove regole in materia di privacy e protezione dei dati personali introdotte col GDPR, ma a quanto pare l'azienda si limita a mettere in guardia dalle possibili implicazioni, anche giuridiche, legate a queste funzioni e a farci sapere che le immagini catturate per il riconoscimento facciale, per quanto riguarda l'Europa, sono custodite in un database situato in Irlanda. Per saperne di più dunque non resta che attendere eventuali chiarimenti in materia da parte del produttore.


Tom's Consiglia

Se l'idea del campanello smart vi piace ma cercate una soluzione più economica, su Amazon si trova smart Ring a un prezzo tutto sommato interessante.