Tom's Hardware Italia
e-Gov

Online Guardian, perfetto per spiare i propri figli

Da qualche giorno è disponibile Online Guardian, il nuovo programma di Trend Micro per controllare le attività online dei più piccoli. Fra le molte funzioni si fa notare il controllo su video e foto visti su Youtube e Flickr. Ma l'applicazione di Facebook è aggirabile.

Online Guardian è il nuovo software di Trend Micro che permette ai genitori di controllare le attività dei loro figli sul Web. Basato sulla suite di sicurezza cloud Titanium, questo programma sfrutta il database proprietario Smart Protection e offre funzioni come il filtraggio URL e il controllo sui programmi di instant messaging.

Non manca un sistema di protezione dei dati personali, uno strumento per visualizzare il tempo trascorso online, un pannello di controllo Web-based e profili differenziati per ogni utente. Inoltre, Online Manager consente ai genitori di controllare le foto e i video visti si YouTube e Flickr. Ma il fiore all’occhiello del controllo dei social network è la Facebook App.

Con questo strumento i genitori possono controllare i post, compresi foto e video, su bacheche pubbliche e private. Inoltre, si possono ricevere rapporti sulle attività di Facebook effettuate da dispositivi mobili.

Tuttavia, visto che il controllo di Facebook dipende da un’applicazione, i ragazzini più svegli potranno disabilitarla, cosa che interromperà il controllo. “I bambini possono disinstallare l’app, ma ci sono diversi sistemi di controllo che allerteranno i genitori”, ammette Laura Martinez, product manager di Online Guardian.

“Il log del browser mantiene una traccia dei siti visitati, e invierà una notifica non appena si accorgerà del mancato accesso a Facebook nell’arco di una settimana“, continua Martinez. Facile aspettarsi nuovi accorgimenti nelle prossime versioni del software.

Trend Micro Online Guardian – Clicca per ingrandire

Per ora, Online Guardian di Trend Micro rimane un programma desktop, con una dashboard web accessibile anche dai dispositivi mobili attraverso il browser. Martinez ha dichiarato che il primo aggiornamento del programma introdurrà anche un’app dedicata per iPhone e Android.

Gli interessati a provare il programma possono scaricare una trial gratuita per 30 giorni. Alla fine del periodo di prova chi deciderà di acquistare la licenza per un anno dovrà pagare 49,95 dollari, circa 35 euro. E voi, come controllereste le attività online dei più piccoli?