e-Gov

Oracle pronta a virare su Hyperion Solutions

Pagina 1: Oracle pronta a virare su Hyperion Solutions

Introduzione

Oracle sarebbe vicina alla totale acquisizione di Hyperion Solutions, una delle più note società specializzate nello sviluppo di soluzioni per l’analisi e il tracking delle performance corporate. L’accordo è stato raggiunto sulla base di 3,3 miliardi di dollari. L’acquisizione è soggetta ad approvazione da parte degli organi regolatori e dovrebbe concludersi entro il prossimo mese di aprile.

Se l’obiettivo dovesse essere raggiunto – come molti operatori suppongono – Oracle potrebbe gloriarsi dell’ennesimo risultato positivo consecutivo. Nel dicembre scorso, infatti, l’azienda ha visto incrementare ancora i suoi introiti, anche se nel segmento licenze le vendite sono andate maluccio – o forse non così bene come gli inventori avrebbero voluto.

Larry Ellison, CEO di Oracle, ha sempre considerato le acquisizioni come strumento di crescita. A volte si è avuta anche la sensazione che non vi fosse freno a questa "ingordigia". Negli ultimi tre anni il colosso statunitense ha investito più di 20 miliardi di dollari in acquisizioni – un’enormità se si considera anche l’inglobamento di almeno due rivali come PeopleSoft e Siebel.

PeopleSoft, ad esempio, è stata scalata nel dicembre del 2004 con 10,3 miliardi di dollari: da allora Oracle è diventata il secondo più grande sviluppatore di software di business management. Ma la corsa non si è fermata, perché l’anno dopo è stata la volta di I-flex Solutions, società indiana specializzata in software finanziario, con 909 milioni di dollari. Nel 2006, poi, fra i tanti acquisti si sono distinti appunto quelli di Siebel Systems per 5,9 miliardi di dollari e Stellent per 440 milioni di dollari.