Home Cinema

Prototipi dell’Apple iTV già consegnati ai potenziali partner

Il progetto Apple iTV prende sempre più forma e grazie ad alcune indiscrezioni provenienti da Rogers Communications e Bell Canada pare che sia giunto il momento delle partnership. Il quotidiano The Globe and Mail di Toronto ha svelato che alcuni emissari provenienti da Cupertino sarebbero entrati in contatto con i vertici del colosso TLC e TV via cavo Rogers Communications nonché l’operatore TLC Bell Canada.

Apple iTV concept

“Non sono così vicini a stringere un accordo con una o due società“, ha rivelato una fonte. “Stanno cercando partner. Stanno cercando qualcuno con potenzialità wireless e broadband“. La notizia sconcertante è che secondo un’altra gola profonda il prototipo dell’Apple iTV sarebbe già stato consegnato ai due operatori canadesi. A questo punto è verosimile credere che a livello tecnologico il dispositivo sia pronto: per altro è convinzione diffusa che se mai dovesse esservi una “rivoluzione” questa sarebbe legata al servizio più che all’hardware.

In fondo gli addetti ai lavori pensano a un televisore LCD (tra 32 e 55 pollici), dotato di interfaccia Siri per il riconoscimento dei comandi vocali, capace di interfacciarsi alla Rete e diventare media-hub dell’universo iTunes. Insomma, un altro dispositivo da inserire nell’ecosistema Apple. Partendo da questa base si può immaginare poi lo streaming audio-video, tastiera virtuale, il gioco, il social networking, video-chat e qualsiasi altra attività che già viene svolta tramite iPad, iPhone e Mac.

iTV concept – Clicca per ingrandire

L’analista Peter Misek di Piper Jeffries sostiene da tempo (TV Apple con iOS e iTunes, la scommessa dell’anno) che il pacchetto brevetti Apple indichi chiaramente la possibilità per l’iTV di comunicare con ogni tipo di dispositivo mobile. Questo, pensando soprattutto all’intrattenimento, potrebbe interessare molto agli operatori mobili e agli Internet Service Provider che sono alla continua ricerca di contenuti e servizi capaci di generare profitto.

In ogni caso Misek ha sempre dichiarato che si tratterebbe di un prodotto di fascia alta, probabilmente sui 2mila dollari.