Streaming e Web Service

Quanto costa Netflix nel mondo? Analisi dei prezzi in relazione all’offerta. E l’Italia si scopre conveniente

L’Italia, secondo un’indagine di Comparitech, è uno dei Paesi europei dove Netflix costa meno se si considera l’offerta di titoli. In pratica in relazione ai 4818 film e serie TV disponibili, considerando l’esborso mensile di 9,01 dollari (7,99 euro), il costo medio per titolo è di 0,001870 dollari (0,0016 euro). In Europa lo scenario è più roseo solo nel Regno Unito (0,0012 euro), mentre Irlanda (0,0016 euro) e Portogallo (0,0016 dollari) condividono con l’Italia il medesimo primato.

Agli estremi della classifica ci sono Regno Unito da una parte, con per di più 5530 titoli, e Danimarca dall’altra che con solo 3.305 titoli costringe i clienti a pagare 11,94 dollari al mese (al cambio 10,51 euro).

A livello mondiale – dove la media è di 0,00222 dollari per titolo –  il mercato più privilegiato è quello degli Stati Uniti con 5839 titoli e un prezzo mensile di 7,99 dollari (7,03 euro). Però dove costa meno in assoluto è in Brasile grazie a 3.944 titoli e un costo di 5,24 dollari al mese (4,61 euro). L’Iran invece è il fanalino di coda per l’offerta: solo 2.301 titoli al prezzo di 7,99 dollari al mese.

A questo punto verrebbe da chiedersi a quale servizio localizzato abbonarsi, sfruttando una VPN. Beh, la risposta è il Canada. Perché a fronte di un esborso mensile di 6,90 dollari (6,07 euro) mette a disposizione 5.561 titoli. Spiccioli di differenza rispetto agli Stati Uniti, ma che per qualcuno potrebbero essere un adeguato motivo.