Tom's Hardware Italia
Elettrodomestici

Recensione Dyson Pure Cool Me

Abbiamo recensito il nuovo depuratore di Dyson Pure Cool me, ecco le nostre impressioni.

Pure Cool Me è il dispositivo personale per rinfrescare e purificare l’aria del proprio spazio personale. Questa è la presentazione forse più azzeccata per quello che, a prima vista, può sembrare un ulteriore purificatore / ventilatore Dyson, solo più piccolo rispetto agli altri modelli a listino.

I cardini su cui Dyson ha sviluppato Pure Cool Me sono quelli che ormai rappresentano il mantra dell’azienda, cioè l’aria pulita. È innegabile che passiamo moltissimo tempo della nostra giornata in ambienti chiusi, è quindi importante cercare di vivere in un ambiente depurato da sostanze nocive e allergeni che rendono le nostre case, a volte, più inquinate dell’aria di città.

E non sempre è possibile trovare il giusto compromesso che possa accontentare tutti in termini di raffrescamento. Pensiamo a un ufficio, dove non è così inusuale accendere attriti tra chi vorrebbe impostare l’aria condiziona su temperature glaciali e chi la odia. O anche nelle nostre case, c’è chi ha freddo e chi caldo, e a volte è sufficiente un flusso d’aria costante per migliorare la situazione. È in queste casi che Pure Cool Me trova il suo impiego, comportandosi come un ventilatore personale, che non infastidisce gli altri, e che migliora anche la qualità dell’aria che respiriamo.

Come è fatto

La base di Pure Cool Me riprende lo stesso design degli altri ventilatori / purificatori Dyson, con un cilindro dietro cui si nasconde il filtro HEPA, in grado di rimuovere fino al 99,95% degli inquinanti. Al centro del corpo cilindrico è presente il motore che genera il flusso d’aria, inviato poi verso la superficie convessa superiore, una sorta di sfera, che definisce il particolare design.

Gli ingegneri Dyson hanno brevettato la tecnologia, chiamata Core Flow, che permette di generare un flusso d’aria direzionale partendo da questo design arrotondato. Il principio consiste nell’inviare dei getti d’aria dai bordi della semisfera sulla superficie convessa; i getti d’aria, scontrandosi “rimbalzano” generando il flusso d’aria che permette di rinfrescare l’ambiente.

La sfera si muove e il suo spostamento cambia la direzione del flusso d’aria. Per un maggior controllo è anche possibile far oscillare l’intera struttura fino a 70 gradi.

Uno schermo LCD mostra la potenza del ventilatore e la modalità di funzionamento, mentre un telecomando, che si può riporre magneticamente sul corpo frontale permette un controllo a distanza. Un sensore di luminosità riduce l’intensità luminosa dello schermo LCD, nel caso vogliate posizionarlo, ad esempio, sul comodino della camera da letto. Mentre un timer di spegnimento, da 15 minuti a 8 ore, può essere facilmente impostato.

È disponibile in due colori, bianco/argento e nero/nickel.

Prova d’uso

Le dimensioni di Pure Cool Me sono idonee per posizionarlo su una scrivania o su un comodino, ma non pensiate che sparisca inosservato. È sempre abbastanza ingombrante, ma il design è tale da non farlo sfigurare.

Il flusso d’aria si può regolare su dieci livelli, ben oltre il necessario considerando il modello d’uso che prevede un posizionamento di Pure Cool Me abbastanza vicino all’utilizzatore. Tuttavia se vorrete usarlo come ventilatore / purificatore di un ambiente più ampio, come una piccola stanza, la maggior potenza vi permetterà di farlo senza troppi problemi.

La capacità di purificazione dell’aria non è al livello dei modelli più grandi e potenti, ma è più che idonea per pulire la quantità d’aria che verrà soffiata dal ventilatore. Molto apprezzabile il livello di rumorosità: non è per niente fastidioso, a patto ovviamente di non impostarlo sulle velocità più elevate. Come indicato precedentemente, per un uso personale non sarà mai necessario usare i massimi livelli di potenza, e risulterà quindi sempre molto confortevole.

Lo schermo LCD riporta le informazioni di funzionamento basilari, come la potenza di ventilazione, ma non fornisce dati avanzati come la qualità dell’aria circostante, dettaglio che gli altri modelli mostrano. Peccato. Probabilmente nel caso di Pure Cool Me, non abbastanza grande e potente per purificare l’aria di un’intera stanza in tempi ragionevoli, il dettaglio visivo della qualità dell’aria non è stato considerato così importante. E forse per gli stessi motivi non esiste una modalità automatica di funzionamento e non può essere controllato dall’app. Insomma, è un dispositivo più personale piuttosto che un ventilatore/purificatore pensato per rinfrescare e pulire, in maniera autonoma, l’aria di una stanza.

Verdetto

Pure Cool Me è un prodotto che risolve il problema di raffreddamento e pulizia dell’aria, ma solo in un ambito personale. Potreste consideralo banalmente come un piccolo ventilatore da appoggio in grado di darvi refrigerio in una giornata calda, senza dover ricorrere all’aria condizionata. Ma non consideratelo un prodotto banale: è silenzioso, offre funzioni di controllo avanzate, potrete gestire la direzione del flusso d’aria con un semplice tocco e in maniera precisa e, cosa più importante, l’aria che soffierà sarà purificata.

Acquistarlo o no dipende strettamente dalla vostra situazione personale. Se, ad esempio, lavorate a una scrivania e volete più controllo del vostro ambiente, senza intaccare la sensibilità dei colleghi, sarà perfetto. Se invece cercate un prodotto in grado di funzionare in maniera più autonoma e migliorare la qualità dell’aria di una stanza, i modelli più classici, grandi e potenti di Dyson fanno un lavoro migliore.

Dyson Pure Cool Me

Il Dyson Pure Cool me è un purificatore d’aria e ventilatore. Grazie al filtro HEPA, cattura il 99,95% delle particelle microscopiche come pollini e allergeni. Le dimensioni e funzioni lo rendono un dispositivo personale da posizionare su una scrivania.

Verdetto

Pure Cool Me è un ventilatore e purificatore d’aria avanzato, in grado di offrire un controllo del flusso dell’aria molto preciso. È molto silenzioso, e grazie al filtro HEPA permette di catturare il 95.95% degli allergeni e sostanza nocive che inquinano gli ambienti in cui viviamo. È un dispositivo personale, quindi acquistatelo unicamente se vi trovate in una situazione in cui pensate di poter mettere a frutto tutte le funzioni, e soprattutto se per voi la qualità dell’aria è qualcosa di molto importante.

Pro

– Purifica l’aria, non è solo un ventilatore.
– Controllo preciso del flusso d’aria.
– Molto silenzioso.

Contro

– Prezzo.
– Mancano alcune funzioni presenti sugli altri purificatori Dyson.