Home Cinema

Recensione TV Sony KD65 XF90, ottima alternativa LCD

Recensione Sony KD65XF9005

 

Sony XF90 da 65 pollici, è un Android TV con un pannello LCD dall'ottima fedeltà cromatica, che riesce a restituire una buona esperienza d'uso in tutte le situazioni.

50806004 0386551151


Il televisore Sony KD-65XF9005 è dotato di Android TV e rappresenta la proposta LCD top di gamma dell'azienda giapponese, posizionandosi subito dietro alle alternative OLED AF8 e A1. Dotato di un pannello 4K con HDR e Android TV, viene proposto con un prezzo di partenza di 1399 euro per la versione da 49 pollici, fino agli oltre 3000 euro per quella da 75, passando per i 2299 euro del modello da 65 pollici che abbiamo usato per effettuare i nostri test.

Una televisione che, grazie al sistema operativo Android TV, sfrutta l'ecosistema Google al 100 percento, integrandosi perfettamente anche con Google Home, che rende la fruizione estremamente semplice grazie all'ottimo assistente vocale.

Design e costruzione

Sony ha optato per un design minimale ed elegante, con cornici in alluminio spesse circa mezzo centimetro e una barra inferiore leggermente più spessa sulla quale si intravede il logo dell'azienda e un piccolo LED di stato bianco.

sony xf90 65pollici androidtv 48

La confezione include, oltre alla televisione, il telecomando, alimentato da due batterie mini-stilo, il cavo di alimentazione e i due supporti a L con sistema di gestione dei cavi integrato. Questi ultimi risultano un po' tozzi e  poco si adattano al design del televisore. È una scelta votata alla solidità e funzionalità, in quanto una volta montati il televisore difficilmente oscillerà a causa di vibrazioni, oltre a permettere senza problemi l'installazione di una soundbar di medie dimensioni, ma che poco soddisfa le esigenze di design. Per ovviare a tale problematica, comunque soggettiva, si può ricorrere all'uso di un supporto a muro. Col piedistallo montato le dimensioni sono di 144,7 x 89,8 x 29,7 cm, con un peso di circa 25,5 kg.

sony xf90 65pollici androidtv 35

La parte posteriore è completamente costruita in plastica, con una finitura ruvida e integra, sulla sinistra, un piccolo pulsante di accensione e spegnimento e un bilanciere per il volume.

Connettori e audio

La connettività è completa: troviamo gli ingressi per digitale terrestre e satellite, quattro HDMI, jack da 3,5mm per l'audio in ingresso e uscita, un'uscita audio digitale, tre porte USB e un ingresso ethernet. Oltre al WiFi di tipo 802.11°/b/g/n/ac, c'è anche una Chromecast integrata, che permette dunque il mirroring dei dispositivi compatibili, se connessi alla stessa rete.

sony xf90 65pollici androidtv 11

La parte audio è affidata a due altoparlanti da 10 Watt ciascuno, posizionati nella parte inferiore e compatibili con Dolby Digital, Dolby Digital Plus e Pulse.

Leggi anche: Le migliori TV per guardare Netflix

Dopo averli provati con musica, film e serie TV, possiamo affermare che si sarebbe potuto fare di più. Sebbene infatti a volumi bassi l'ascolto sia mediamente piacevole, considerando pur sempre che stiamo parlando di altoparlanti integrati e non di un sistema audio dedicato, non appena si supera il 20% del volume i bassi tendono ad attenuarsi in maniera notevole, mentre le altre tonalità tendono a sovrapporsi.

sony xf90 65pollici androidtv 12

A ciò si aggiunge una potenza sonora comunque sotto la media. Da una TV di fascia medio alta ci saremmo potuti aspettare di più. Insomma, chi acquista questa TV sappia che dovrà considerare anche l'acquisto di una soundbar, soprattutto se la si intende utilizzare in ambienti medio-grandi.

Android TV e funzionalità

Il sistema operativo Android TV, versione 7.0 con patch di sicurezza aggiornate ad aprile 2018, da un lato rappresenta un grosso vantaggio: la disponibilità di applicazioni tramite PlayStore, la compatibilità con Google Home e la familiarità che restituisce a chiunque utilizzi uno smartphone con Android. Dall'altro però l'interfaccia e la quantità di opzioni potrebbe causare qualche difficoltà a chi non ha molta familiarità col robottino verde.

sony xf90 65pollici androidtv 40

La Home si divide essenzialmente in sei sezioni, caratterizzate da tile di grandi dimensioni: in alto troviamo le applicazioni recenti, subito dopo tutte quelle istallate – presente un browser, Netflix, Youtube, Spotify, Timvision, Infinity e tante altre. Seguono una fila con le applicazioni Google, un'altra con i giochi, e le ultime due sono dedicate alla selezione degli input e alle impostazioni.

Lo spazio di archiviazione integrato è di 16GB di cui solamente 8,2 disponibili all'utente.

sony xf90 65pollici androidtv 62
sony xf90 65pollici androidtv 63
sony xf90 65pollici androidtv 64
sony xf90 65pollici androidtv 03
sony xf90 65pollici androidtv 04
sony xf90 65pollici androidtv 05

Accedendo alle impostazioni si aprirà un menù laterale tramite il quale potremo gestire vari parametri, sia per quanto riguarda la gestione del sistema, del telecomando e della connettività, sia per quanto riguarda la qualità dell'immagine e del suono, oltre alla possibilità di aggiornare il software.

Attraverso la pressione del tasto Action Menu sul telecomando, si accede ad un menu semplificato, in cui sono presenti solamente le voci relative alla gestione dell'immagine, dell'HDR e del suono.

sony xf90 65pollici androidtv 56

I comandi vocali integrati, che si attivano tramite la pressione dell'apposito pulsante sul telecomando, riconoscono alla perfezione qualsiasi input: potremo dunque dire di aprire non solo una determinata applicazione, ma anche un canale o una serie specifica, controllare il volume cambiare input. Insomma, si può interagire con le applicazioni presenti senza alcun problema e i comandi vengono sempre riconosciuti, anche se si parla con un tono di voce bassa a qualche metro di distanza, vero punto di forza di Android TV rispetto a tutti gli altri competitor.

Qualità immagine

Il display Triluminos di Sony, in abbinamento con il processore X1 Extreme, fornisce una visione piacevole e dettagliata dell'immagine in ogni condizione. Sony permette di scegliere tra diversi preset per quanto riguarda la fedeltà dei colori, e quella che più ci ha soddisfatto in termini di resa è senz'altro la modalità Cinema PRO. Essa permette infatti di avere una rappresentazione dei colori naturale e realistica, rispetto a tutte le altre, che in alcuni casi raggiungono valori di saturazione dei colori piuttosto elevati, come per esempio nella modalità PhotoVivid, che rende l'immagine poco piacevole e artificiosa.

Color Checker Cinema Pro

 

Controllo Colori – Modalità Cinema Pro

Color Checker Photo Vivid

 

Controllo Colori – Modalità Photo Vivid

La retroilluminazione, di tipo Full Array Local Dimming, quindi con diverse zone controllate singolarmente, riesce a fare un buon lavoro: solo la visualizzazione di immagini fortemente contrastate, come un profilo bianco su sfondo nero, fa notare una lieve fuga di illuminazione (bleeding), caratteristica di questa tecnologia. Nell'uso quotidiano però tale problematica è difficilmente percepibile e anzi siamo rimasti sorpresi non solo per la visualizzazione di contenuti 4K HDR nativi, in cui l'XF90 dà il meglio di sé, con una riproduzione dei dettagli di altissimo livello, ma soprattutto per la capacità di riprodurre filmati di bassa qualità, senza che l'immagine venga alterata.

sony xf90 65pollici androidtv 18

Gli artefatti in questo caso praticamente non ci sono, e l'X-Motion Clarity permette di minimizzare la presenza di motion-blur, rendendo anche le scene più frenetiche e veloci estremamente naturali.

Leggi anche: Sony presenta AF9 OLED e ZF9 LCD, serie MASTER

Ottima la riproduzione dei neri, pur considerando che si tratta comunque di un televisore LED. Sebbene non assoluti come quelli di un OLED, riescono a garantire una buona profondità.

sony xf90 65pollici androidtv 46

In definitiva, un pannello di ottima qualità che riesce a regalare immagini sempre di elevata qualità, sia con lo streaming di contenuti multimediali sia giocando, e che rappresenta, nel momento in cui scriviamo, l'apice dello sviluppo della tecnologia LED.

Telecomando

Sebbene sia completo e dotato di tutto, anche in questo caso si denota una piccola mancanza in fatto di design. Si tratta di un piccolo parallelepipedo in plastica, piuttosto tozzo: avremmo gradito qualcosa di meglio rifinito e più affine con il linguaggio estetico del televisore.

sony xf90 65pollici androidtv 53

Fatta questa premessa in realtà sono presenti tutti i comandi necessari per interagire in modo completo con la Smart TV. La parte alta integra i pulsanti di accensione, Google Assistant e un ulteriore per scegliere la sorgente che vogliamo visualizzare. Subito un tastierino numerico permette la gestione dei canali.

sony xf90 65pollici androidtv 54

Due pulsanti piuttosto grandi permettono di accedere velocemente a Google Play e a Netflix. Il D-pad è posto centralmente ed è composto da due corone: quella esterna che consente di avere accesso immediato a Home, TV, applicazioni, quello interno che permette di navigare all'interno dei menù. Tale disposizione nell'uso quotidiano risulta difficile da memorizzare e spesso si preme un pulsante per un altro. Proprio questo motivo ci ha portato a usare i comandi vocali nel 90 percento dei casi, limitando l'uso del telecomando dove strettamente necessario.

Verdetto

L'XF90 di Sony rappresenta una delle migliori scelte per quanto riguarda i televisori con tecnologia LED. Tuttavia i 2299 euro di listino necessari per la versione da 65 pollici, rendono questo modello estremamente vicino alle alternative OLED, che riescono a fornire un'esperienza visiva decisamente più coinvolgente.

Sony ha comunque fatto un ottimo lavoro a livello di qualità, raggiungendo una riproduzione dell'immagine fedele e naturale, soprattutto con la modalità Cinema Pro, che permette di sfruttare al massimo questo televisore. Android TV ha ancora bisogno di migliorare, ma l'integrazione di Google Assistant e la Chromecast integrata, rappresentano un grande vantaggio nell'uso quotidiano, rispetto a soluzioni proprietarie. Peccato per il comparto audio, nel quale i due altoparlanti da soli 10Watt, risultano non adeguati alla qualità generale.


Tom's Consiglia

Se cerchi un televisore con Android TV con un prezzo inferiore ai 600 euro, questo Sony KD49XE7004 potrebbe fare al caso tuo.