Spazio e Scienze

Rolls-Royce, scarafaggi e serpenti robot per riparare aerei

Rolls-Royce sta sviluppando piccoli robot capaci di strisciare all'interno dei motori degli aeromobili ed eseguire lavori di manutenzione. Una potenziale rivoluzione per il settore, perché se da una parte la sicurezza è un elemento fondamentale per l'aereonautica, dall'altra è noto che i motori degli aerei hanno molte parti difficili da raggiungere. Con i robot la manutenzione richiederebbe meno tempo e avrebbe costi più bassi.

Alcuni dei passaggi di controllo e riparazione potrebbero essere affidati in futuro a diversi tipi di robot molto piccoli, capaci da una parte di ispezionare le parti più inaccessibili degli aeromobili senza rimuovere l'intero motore dall'aereo, dall'altra di svolgere alcuni interventi minori di manutenzione eliminando rapidamente possibili problemi sul nascere.

rolls royce robots 3
Crediti: Rolls-Royce  

Il progetto si chiama IntelligentEngine e comprende diversi tipi di robot. Per esempio i FLARE sono una coppia di robot con una forma simile a un serpente che possono muoversi all'interno del motore come un endoscopio, collaborando con altri robot analoghi per riparare i rivestimenti termici che sono stati danneggiati.

Nell'area di lavoro si può anche immettere uno sciame di piccoli robot simili a scarafaggi, soprannominati SWARM, con una lunghezza di 10 mm e dotati di minuscole telecamere che hanno la funzione di trasmettere le immagini in tempo reale all'operatore, consentendogli di completare una rapida ispezione visiva del motore senza doverlo rimuovere dall'aereo.

rolls royce robots 4
Crediti: Rolls-Royce

Per tenere sotto controllo la situazione quando il motore è acceso ci sono invece i robot "INSPECT", una rete di "periscopi" permanentemente incorporati nel motore, che consente di ispezionarne le parti utilizzando telecamere per individuare e segnalare eventuali requisiti di manutenzione. Hanno una forma di matita e sono protetti termicamente dal calore estremo generato all'interno di un motore. I dati visivi che registrano si incrociano con i milioni di dati già generati dai motori parte dei loro sistemi di monitoraggio.

Non finisce qui, perché Rolls-Royce sta anche lavorando su robot che consentirebbero ai tecnici specializzati di svolgere da remoto compiti quali la rettifica di parti di ricambio. Per questi lavori oggi occorre che team di specialisti raggiungano la posizione di un aeromobile che necessita di manutenzione. Mediante i robot invece gli stessi tecnici potrebbero controllare da remoto le operazioni, facendole svolgere manualmente da squadre locali non esperte. In questo modo si ridurrebbero drasticamente tempi e costi dell'intervento.

rolls royce robots 2
Crediti: Rolls-Royce

Queste tecnologie sono frutto della collaborazione fra l'azienda, l'Università di Nottingham e quella di Harvard; alcuni progetti sono in fase di sviluppo più avanzata di altri, e in generale come ha precisato James Kell di Rolls-Royce in occasione del Farnborough International Airshow "alcune di queste tecnologie, come i robot Swarm, sono ancora lontane dal diventare una realtà di uso quotidiano, mentre altre, come il robot per la rettifica a distanza delle parti di ricambio, sono già state testate e verranno introdotte nei prossimi anni".

La visione di IntelligentEngine è quella di una collaborazione stretta tra prodotti e servizi tale da renderli inseparabili. Questa visione guida l'attività in una serie di settori, tra cui la robotica, con particolare attenzione alle tecnologie digitali.


Tom's Consiglia

A casa facciamo volentieri a meno di serpenti e scarafaggi robot, ma a molti farebbe comodo un robot rasaerba che tenga in ordine il prato senza farci alzare un dito.