e-Gov

Samsung, Apple e Google: il trio che domina nella telefonia

IDC e ComScore hanno pubblicato dati sul secondo trimestre della telefonia mobile. Nel primo caso troviamo le vendite di smartphone e telefoni mobili in generale in Europa, mentre nel secondo possiamo vedere la diffusione dei sistemi operativi e il peso dei vari produttori negli Stati Uniti. 

Nel Vecchio Continente Samsung rimane leader del mercato smartphone e feature phone (dati IDC complessivi), ovvero i telefoni della fascia più economica del mercato. L'azienda sudcoreana detiene il 41,1% (+8,7% sul secondo trimestre 2011).

Dati IDC Q2 2012 per l'Europa, smartphone e feature phone
Azienda Q2 2012, unità spedite Q2 2012, quota di mercato Q2 2011, unità spedite Q2 2011, quota di mercato Differenza Q2 2012 su Q2 2011
1. Samsung 17.3 41.1% 13.9 32.4% 24%
2. Nokia 8.1 19.2% 9 21% -10%
3. Apple 5.2 12.4% 4.6 10.7% 13%
4. Sony 2.3 5.5% 2.2 5.1% 5%
5. RIM 1.9 4.5% 3 7% -37%
6. Altri 7.3 17.3% 10.2 23.8% -28%
Totale 42.1 100% 42.9 100% -1.9%

Nokia e Apple seguono con il 19,2% (-1,8%) e il 12,4% (+1,7%). Troviamo poi Sony (5,5% del mercato, +0,4%) e RIM (-2,5%). Gli altri produttori passano dal 23,8% al 17,3% (-6,5%). I dati IDC limitati ai soli smartphone vedono Apple passare dal 21,1% al 19%. Samsung ha quasi raddoppiato la sua quota di mercato: è passata dal 22% del secondo trimestre 2011 al 43,6% di quello 2012.

Dati IDC Q2 2012 per l'Europa, smartphone
Azienda Q2 2012, unità spedite Q2 2012, quota di mercato Q2 2011, unità spedite Q2 2011, quota di mercato Differenza Q2 2012 su Q2 2011
1. Samsung 11.9 43.6% 4.8 22% 148%
2. Apple 5.2 19% 4.6 21.1% 13%
3. Nokia 2 7.3% 2.3 10.6% -13%
4. Sony 2 7.3% 1.6 7.3% 25%
5. RIM 1.9 7% 3 13.8% -37%
6. Altri 4.4 15.8% 5.5 25.2% -20%
Totale 27.4 100% 21.8 100% 26%

Nokia invece passa dal 10,6% al 7,3%. Rimane stabile Sony con il 7,3%. RIM passa dal 13,8% al 7%. Chiudono la tabella gli altri produttori, che perdono quasi il 10% del mercato (25,2% nel 2011 e 15,8% nel 2012).

ComScore ha pubblicato invece i dati relativi sia ai sistemi operativi, sia alle singole aziende, ma limitati al solo mercato statunitense e confrontandoli con quelli del primo trimestre 2012. Android e iOS hanno guadagnato l'1,4% e il 2% del mercato e sono passati rispettivamente dal 50,8% al 52,2% e dal 31,4% al 33,4%.

Dati ComScore Q2 2012, Stati Uniti, Sistemi operativi
Azienda Aprile 2012 Luglio 2012 Differenza trimestre su trimestre
Google 50.8% 52.2% 1.4%
Apple 31.4% 33.4% 2.0%
RIM 11.6% 9.5% -2.1%
Microsoft 4.0% 3.6% -0.4%
Symbian 1.3% 0.8% -0.5%
Totale 100% 100%

Il secondo trimestre vede in difficoltà soprattutto i sistemi operativi di RIM. L'azienda canadese ha perso un sesto della sua quota di mercato, scendendo dall'11,6% al 9,5% (-2,1%). Microsoft ha perso lo 0,4% (dal 4% al 3,6%) e Symbian lo 0,5% (dall'1,3% al 0,8%). Per quanto riguarda le singole aziende Samsung rimane al vertice con il 25,6% (-0,3%). Seguono LG con il 18,4% (-0,8%), Apple al 16,3% (+1,9%), Motorola all'11,2% (-1,3%) e HTC al 6,4% (+0,4%).

Dati ComScore Q2 2012, Stati Uniti, Smartphone
Azienda Aprile 2012 Luglio 2012 Differenza trimestre su trimestre
Samsung 25.9 25.6% -0.3%
LG 19.2% 18.4% -0.8%
Apple 14.4% 16.3% 1.9%
Motorola 12.5% 11.2% -1.3%
HTC 6.0% 6.4% 0.4
Totale 100% 100%

Il forte aumento delle quote di mercato di Apple può essere visto come una conferma della strategia di marketing vincente adottata dalla casa di Cupertino, anche se i dati del terzo trimestre potrebbero essere meno positivi, a causa del nuovo iPhone ormai alle porte e il probabilmente rallentamento dei modelli attualmente in commercio.

Un discorso simile può essere fatto anche per HTC, in crescita grazie a smartphone di successo come i modelli di fascia media Desire e i più costosi One. Il trend attuale del mercato conferma inoltre a grandi linee quello che è in corso da alcuni anni a questa parte: Android domina grazie all'eterogeneità dei suoi dispositivi ma Apple rimane molto forte e guadagna lentamente terreno.