Tom's Hardware Italia
Telco

TIM “Sempre connesso” e puoi superare il limite del credito residuo (per 2 giorni)

TIM dal 28 aprile attiverà una variazione contrattuale che permetterà di telefonare, inviare SMS e navigare con SIM mobile anche se il credito è finito.

I clienti (privati) TIM di telefonia mobile con SIM ricaricabile dal 28 aprile potranno “parlare, navigare e inviare SMS, in Italia e nei Paesi UE, senza limiti in caso di esaurimento del credito residuo“. Si tratta di un una nuova variazione contrattuale chiamata “Sempre connesso” che si attiverà in automatico e durerà al massimo 2 giorni consecutivi. Dopodiché in caso di mancata ricarica, la TIM card rimarrà attiva solo per ricevere chiamate o SMS e per effettuare chiamate di emergenza. Il costo di “Sempre connesso“, quando si impiega, sarà di 0,90 euro al giorno e l’addebito avverrà alla prima ricarica effettuata.

Da sottolineare che gli utenti che si affidano a TIM Ricarica Automatica non esauriscono il credito e, quindi, non avranno necessità di usare la nuova modalità “Sempre Connesso”.

TIM sta informando la clientela da qualche giorno via SMS, Web e tramite call center. Il motivo è legato al fatto che si tratta di una vera e propria variazione contrattuale che volendo può essere non accettata ai sensi dell’art. 70, comma 4 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche. Insomma si potrà “recedere dal contratto o passare ad altro operatore, senza penali né costi di disattivazione, dandone comunicazione entro il giorno antecedente la data di avvio della modifica contrattuale, comunicata nel testo SMS inviato al cliente con almeno 30 giorni di preavviso”.

Le modalità di recesso sono quelle di sempre. Si può procedere tramite compilazione online del “Modulo di richiesta cessazione ed autocertificazione di possesso linea”. Oppure scaricando, stampando e compilando lo stesso modulo ed inviandolo all’indirizzo indicato nello stesso o tramite PEC all’indirizzo disattivazioni_clientiprivati@pec.telecomitalia.it, allegando copia della documentazione richiesta, oppure recandosi presso i Negozi TIM (per trovare il negozio TIM più vicino a te, vai su tim.it/negozi-tim) o chiamando il 119. “Si ricorda che, in caso il cliente scelga di cessare la linea mobile, perderà definitivamente il relativo numero di telefono”, ricorda TIM.

“Qualora sulla linea mobile sia associato un contratto per l’acquisto di un prodotto con pagamento rateizzato (ad esempio telefono, tablet, etc.) o un’offerta con promozione legata alla permanenza del numero in TIM, prima di effettuare la richiesta di cessazione della linea o di passaggio ad altro operatore, il cliente dovrà compilare online il ‘Modulo di richiesta di esercizio diritto di recesso’ oppure contattare il Servizio Clienti 119, affinché non gli siano addebitati eventuali penali e costi di disattivazione contrattualmente previsti in caso di cessazione anticipata dell’offerta “, sottolinea l’operatore.

“Compilando il medesimo modulo è possibile, inoltre, decidere se mantenere attiva la rateizzazione del prodotto o pagare le rate residue in un’unica soluzione”.