Realtà virtuale

Tre Kinect e un Oculus Rift: l’esperienza virtuale definitiva

Cosa succede quando si combina il visore per la realtà virtuale Oculus Rift con tre Kinect? Ci si riesce a immergere completamente in un mondo virtuale gestito in tempo reale, con una latenza praticamente assente.

La rappresentazione virtuale dell'autore dell'esperimento – Clicca per ingrandire

Questa è l'idea di Oliver Kreylos, che ha deciso di piazzare 3 Kinect ai lati di una stanza, formando una sorta di triangolo equilatero, e calibrandoli a 2 metri di distanza dal punto centrale. Combinando le riprese dei sensori con il modello 3D di un ufficio virtuale è possibile ottenere ciò che vedete nel filmato.

Tramite l'Oculus Rift si vede il risultato di questa operazione in prima persona, ma è possibile allontanare il punto di vista per guardarsi dall'esterno, anche se la grafica sgranata e confusa non contribuisce ad aumentare l'immersione.

Il problema della risoluzione non è trascurabile, ma bisogna considerare che questo esperimento è stato realizzato con la prima versione del Kinect. Il nuovo modello di questa periferica dovrebbe garantire un risultato migliore. Inoltre, la reattività dei movimenti sembra compensare abbastanza bene questo elemento. Giudicate con i vostri occhi guardando il video. Per ulteriori informazioni potete cliccare su questo collegamento (in inglese).