e-Gov

Windows 7 e antivirus, d’amore e d’accordo

Prima dell'uscita di Windows Vista le principali aziende produttrici di antivirus si scagliarono contro Microsoft, rea di aver blindato il kernel, impedendo di "offrire una migliore protezione" agli utenti. Nacque una diatriba senza esclusione di colpi, che portò Microsoft a rilasciare un set di API per offrire maggior spazio di manovra ai software antivirus.

Con Windows 7 non sembra che ci saranno problemi di questo genere. AVG, Kaspersky Lab e Symantec hanno già messo a disposizione antivirus per Windows 7. Symantec ha presentato la versione 3.0 di Norton 360, AVG ha già pronta la versione completa del suo omonimo antivirus e Kaspersky offre una technical preview di Kaspersky Anti-Virus per Windows 7.

 

"Microsoft sta lavorando con i partner del settore sicurezza per avere applicazioni funzionanti all'uscita di Windows 7. I tre studi di sviluppo hanno lavorato su Windows 7 fin dalla versione presentata in ottobre e già oggi abbiamo soluzioni compatibili con Windows 7 Beta", ha dichiarato Brandon LeBlanc, Windows communications manager.

Microsoft, pur sostenendo le terze parti, rilascerà una propria soluzione gratuita nel corso dell'anno, attualmente conosciuta con il nome in codice "Morro". Tale scelta è stata criticata da Symantec, che non crede che Microsoft possa diventare una sua concorrente, almeno nel breve periodo. Una cosa è comunque certa: Microsoft sta cercando di arrivare alla presentazione di Windows 7 senza aver lasciato nulla al caso. Da questo "punto di vista", Vista ha insegnato parecchio.