Alfa Romeo Giulia elettrica da 1.000 cavalli, meglio del benzina?

Trapelano le prime indiscrezioni sulla piattaforma che verrà usata sulle vetture di segmento D e E di casa Stellantis.

Avatar di Luca Rocchi

a cura di Luca Rocchi

Managing Editor

Stellantis, il gruppo che raccoglie Alfa Romeo, Jeep, Peugeot e tanti altri marchi, ha presentato ufficialmente la sua ultima piattaforma STLA Large, una struttura pensata per alimentare i veicoli di fascia alta dei segmenti D ed E del futuro. Ideata principalmente per le soluzioni elettriche, con un'eccezionale autonomia di 800 km e batterie da 400 o 800 Volt con ricarica ultrqa veloce, STLA Large sarà compatibile anche con soluzioni endotermiche più classiche.

Sebbene durante la presentazione non siano stati rivelati nomi specifici, la STLA Large sarà utilizzata per lanciare otto nuovi modelli tra il 2024 e il 2026. I primi due debutti sono programmati negli Stati Uniti nel 2024 con Dodge Stealth e Jeep Wagoneer S, entrambi SUV di grandi dimensioni disponibili inizialmente solo in versione elettrica.

Dal 2025 in poi, la piattaforma STLA Large sarà impiegata anche per i modelli Alfa Romeo Stelvio e Giulia di nuova generazione, attesi rispettivamente nel 2025 e nel 2026. Queste vetture, con uno stile completamente rinnovato rispetto alle versioni attuali, manterranno l'essenza sportiva del marchio Alfa, con le versioni Quadrifoglio che potrebbero sfiorare i 1.000 CV.

Anche la nuova Maserati Quattroporte, attesa inizialmente il prossimo anno ma slittata al 2028, utilizzerà la piattaforma STLA Large; discorso analogo per la nuova Levante, in arrivo nel 2027, con una potenza minima di 750 CV, disponibile solo con motorizzazioni elettriche. 

Che caratteristiche avranno i modelli che useranno la STLA Large? Avranno una lunghezza compresa tra 4.764-5.126 millimetri (la Giulia attuale è poco meno di 4,7 metri), una larghezza di 1.897-2.030 millimetri e un passo di 2.870-3.075 millimetri. Variabile anche l'altezza da terra che permetterà la creazione di vetture fino a 288 millimetri. La capacità della batteria sarà compresa tra 85 e 118 kWh e con efficienza di ricarica massima da 4,5 kWh al minuto.