Tom's Hardware Italia
Trasporti

Bus elettrici, prevista l’elettrificazione di 8.000 veicoli in Australia

Il governo del Nuovo Galles del Sud, in Australia, prevede per I prossimi anni l'elettrificazione di una flotta di circa 8.000 autobus. Attualmente, il governo sta valutando diverse proposte per i prossimi contratti per la fornitura di tali veicoli che, entro il 2022, dovranno essere rinnovati.

Il governo del Nuovo Galles del Sud, in Australia, prevede per I prossimi anni l’elettrificazione di una flotta di circa 8.000 autobus. Attualmente, il governo sta valutando diverse proposte per i prossimi contratti per la fornitura di tali veicoli che, entro il 2022, dovranno essere rinnovati. I nuovi contratti dovranno dunque offrire un nuovo modello di trasporto più ecologico e più economico per lo stato.

Come è noto, la mobilità sostenibile sta diventando il grande obiettivo di molti paesi. Sono molti infatti i governi che si stanno muovendo affinché anche i trasporti pubblici offrano tecnologie che rispettino l’ambiente e contribuiscano a migliorare la qualità dell’aria, specialmente nella grandi metropoli. Il ministro dei trasporti del Nuovo Galles del Sud, che ha lanciato l’iniziativa, afferma che:

“Il Nuovo Galles del Sud sfrutterà tale l’opportunità per diventare il primo governo del territorio a vantare un intera flotta completamente elettrica. Il passaggio ad una flotta di autobus elettrici porterà enormi vantaggi al territorio in termini di riduzione dell’inquinamento atmosferico”.

Lo stesso ministro dei trasporti, Andrew Constance, ritiene piuttosto “ardua” la possibilità che la città di Sydney possa arrivare all’elettrificazione totale, ma rimane ottimista sulla nuova proposta che segna una delle prime politiche tangibili verso l’obiettivo dello stato di raggiungere zero emissioni entro il 2050.

“L’esperienza di altre principali città europee dimostra che è possibile una rapida transizione verso la mobilità a zero emissioni. Perciò ho chiesto alla Transport for NSW di collaborare con i principali fornitori di autobus per lo sviluppo di un piano adeguato per la nostra flotta”.