Auto

Chevrolet Corvette: cosa ci fanno le candelette del diesel nel cruscotto?

Anche le supercar riciclano elementi standard di auto “inferiori” per motivi di costi: si va dalle luci a parti della carrozzeria, passando dal cruscotto. Guardando l’ultima versione della Chevrolet Corvette, ha un che di clamoroso ritrovare l’indicatore delle candelette tipiche del diesel su una supersportiva da oltre 70.000 Dollari (che il diesel non lo vedrà mai, nemmeno con il binocolo). Eppure è tutto vero: nel cruscotto, benché non si accenda mai, c’è la luce delle candelette che molti vedono ogni mattina all’accensione della loro auto.

La scoperta arriva da alcuni utenti che su Reddit hanno segnalato questa stranezza, fotografando l’indicatore suddetto e chiedendosi cosa ci facesse su un’auto che non ha tale componente. Dopo qualche ora e molte supposizioni, è arrivata la spiegazione ufficiale di Chevrolet al sito Carscoops. Si tratta di una “dimenticanza” causata dal fatto che gran parte dei cruscotti, in casa GM, è standard tra tutte le auto. Lo stesso portavoce ha poi chiarito che proababilmente tale indicatore verrà rimosso nelle future revisioni dell’auto.

La presenza dell’indicatore per le candelette, oltretutto non funzionante, non influisce in alcun modo sul funzionamento della vettura né pregiudica alcuna caratteristica. Semplicemente, dimostra che le disattenzioni capitano a tutti anche quando si progettano auto di nicchia dal costo elevato. Chevrolet avrebbe dovuto controllare più attentamente il tipo di cruscotto montato sulla nuova Corvette rimuovendo icone usate solo nei diesel. Invece non è stato così e l’intera vicenda fa sembrare la casa americana meno professionale di quanto sia in realtà.

Anche perché non parliamo di un’auto qualsiasi, ma della supercar diventata simbolo degli Stati Uniti e in produzione da oltre sessant’anni. Fosse stato un modello meno conosciuto, in pochi avrebbero notato questa svista e il duo General Motors/Chevrolet arebbe potuto “farla franca”. Senza dubbio, le rivali Ford e Chrysler si saranno già fatte due risate, vista la competitività che regna tra i produttori americani. Con un pizzico di ironia, si può dire che l’ultima Corvette ha veramente qualcosa che nessun’altra supercar può vantare…

La felpa da baseball con i loghi Corvette, per chi ama lo stile vintage tipicamente americano.