Tom's Hardware Italia
Auto

Guida autonoma livello 3 da FCA: Maserati sarà la prima

I risultati della collaborazione con BMW e Intel, annunciati nel corso del 2017, arriveranno per primi nella casa automobilistica del gruppo Fiat Chrysler. Durante un incontro svoltosi a Torino, il presidente di FCA John Elkann, ha annunciato che Maserati sarà il primo brand del gruppo Fiat-Chrysler ad utilizzare la tecnologia di guida autonoma di livello 3. […]

I risultati della collaborazione con BMW e Intel, annunciati nel corso del 2017, arriveranno per primi nella casa automobilistica del gruppo Fiat Chrysler. Durante un incontro svoltosi a Torino, il presidente di FCA John Elkann, ha annunciato che Maserati sarà il primo brand del gruppo Fiat-Chrysler ad utilizzare la tecnologia di guida autonoma di livello 3.

Non sono però ancora note le tempistiche di adozione della tecnologica che consentirà funzioni di guida assistita sulla gamma di auto Maserati. Questo passo in avanti è il risultato di un lavoro di collaborazione svolto tra FCA, Intel, BMW e Mobileye, per il miglioramento della guida autonoma di livello 3, 4 e 5. Tale accordo di collaborazione era stato firmato nel 2017 secondo quanto ha dichiarato il presidente della FCA e reso noto dall’agenzia Bloomberg.

L’obiettivo della collaborazione è lo sviluppo di una piattaforma tecnologica hardware e software, sfruttando tutte le competenze delle quattro società partner.

Sicuramente, in una prima fase, Maserati si dedicherà sullo sviluppo di una guida autonoma di terzo livello, facendo gestire alla vettura le operazioni di accelerazione, frenata e sterzo. Successivamente arriverà anche la guida autonoma livello 4, in grado di gestire qualsiasi situazione e in un futuro anche la guida autonoma totale (livello 5).

Al momento della dichiarazione della partnership si era parlato del 2021 come prospettiva per l’esordio di tale tecnologia.