Tom's Hardware Italia
Auto

Hyundai svela il primo monopattino 100% elettrico che si ricarica dall’auto

Hyundai presenta la sua alternativa al mercato della mobilità green, un monopattino ripiegabile pensato per essere ricaricato con la propria vettura elettrica.

Hyundai ha progettato un nuovo prototipo di monopattino 100 % elettrico. Il modello in questione dispone di trazione posteriore e batteria al litio da 10,5 Ah. L’obiettivo sarebbe quello di integrare il monopattino sui modelli Hyundai e Kia in modo che, una volta montato sul veicolo, verrebbe caricato automaticamente utilizzando l’energia immagazzinata durante la guida della vettura.

Facendo riferimento al modello precedente, presentato nel 2017, l’attuale versione vede il passaggio dalla trazione anteriore alla trazione posteriore, migliorando cosi sicurezza e  stabilità. L’aggiunta di sospensioni alla ruota anteriore, offrono inoltre una guida più fluida anche su strade più irregolari.

Il monopattino presenta un design compatto “a tre pieghe” con un peso di circa 7,7 kg, dotato di due fari anteriori a LED e due posteriori. Per una maggiore operabilità è stato progettato un display digitale che mostra lo stato della batteria. Come detto, il monopattino è dotato di una batteria al litio da 10,5 Ah che consente di raggiungere una velocità massima di 20Km/h avendo un’autonomia di circa 20km con una carica. Per un eventuale potenziamento, Hyundai Motor Group prevede di installare un sistema di frenata rigenerativa che permetterebbe di aumentare del 7% l’autonomia.

Secondo i dati di ricerca della società di consulenza McKinsey & Company, il mercato della mobilità cosiddetta “dell’ultimo miglio” in Europa, Stati Uniti e Cina dovrebbe raggiungere cifre di crescita fino a 500 miliardi di dollari entro il 2030.

“Questa è la nostra idea di monopattino personale che potrebbe essere presente sui futuri modelli del Gruppo Hyundai. Vogliamo rendere la vita dei nostri clienti il più semplice e piacevole possibile. Il nostro monopattino elettrico rende divertente anche l’ultimo tratto di viaggio contribuendo naturalmente a ridurre il traffico e le emissioni nei centri urbani”.

Sono diverse difatti le città che si stanno muovendo per sperimentare la “micromobilità” elettrica, integrando sempre di più nella vita delle persone i mezzi totalmente green, in particolare per i piccoli tragitti.