Tom's Hardware Italia
Auto

Mercedes Vision EQS: l’elettrica del futuro al Salone

Al Salone di Francoforte 2019 Mercedes-Benz, ha svelato il concept Vision EQS illustrando così il carattere che contraddistinguerà la Classe S del futuro.

Al Salone di Francoforte 2019 uno dei più grandi colossi tedeschi, Mercedes-Benz, ha svelato il concept Vision EQS mostrando così il carattere che contraddistinguerà le auto appartenenti alla Classe S del futuro. Il design è del tutto innovativo, tanto che è stata definita dalla casa automobilistica come “una pietra miliare nella strada verso il futuro di Mercedes-Benz“.

L’aspetto della Mercedes Vision EQS, grazie alle sue linee, si scosta dalla forma della classica berlina, risultando più simile ad una coupé. L’auto, presentata a Francoforte dalla casa automobilistica tedesca, esibisce una livrea bicolore, caratterizzata da un colore grigio-argento nella parte bassa e blu scuro nella parte alta.

Una striscia di LED separa le due sezioni e circonda il perimetro di tutta la vettura. Le fiancate dell’innovativa Mercedes risultano essere completamente lisce grazie all’assenza di maniglie e di specchietti retrovisori. Infatti, grazie ad un’innovativa tecnologia, gli specchietti sono stati sostituiti dalla presenza di videocamere. Inoltre il colosso tedesco, per il nuovo gioiellino del futuro, ha deciso di utilizzare cerchi da 24 pollici. In ogni caso, ciò che più dona carattere alla nuova auto sono senza ombra di dubbio le luci LED.

La mancanza dell’ingombro del motore endotermico permette alla Vision EQS di avere interni particolarmente spaziosi e minimali. Sedili e inserti sono realizzati con microfibra sintetica e materiali sostenibili, addirittura il rivestimento del tetto dell’auto è in parte stato realizzato con plastiche prelevate dagli oceani. Chi è al volante, grazie ad un’innovativa tecnologia, potrà interagire con il sistema Advanced MBUX.

Del tutto eccezionali risultano essere anche le specifiche della nuova Vision EQS, infatti la presenza di due motori elettrici, che sviluppano circa 350 kW di potenza e una coppia pari a 760 Nm, ha reso possibile l’inclusione della trazione integrale “elettronica”. Molto probabilmente la nuova auto avrà un’autonomia di ben 700 km grazie alla presenza di un’ampio pacco batterie agli ioni di litio “Accumotive”, con la possibilità di ricarica dell’80% in meno di 20 minuti.