Auto

Nuovo Renault Koleos, confort e versatilità per il grande Suv francese

I Suv si sono imposti come auto di rappresentanza per eccellenza: proporzioni importanti, spazio a bordo, versatilità e presenza su strada, hanno convinto gli automobilisti che in passato sceglievano le berline come vetture per gli spostamenti. Renault, che ha saputo sin da subito cogliere le tendenze del mercato, si è inserita nel mondo dei grandi sport utility con Koleos, proposto nella seconda generazione tre anni fa e ora disponibile con un restyling che ne arricchisce stile e contenuti.

Cambiano alcuni elementi estetici e la gamma è stata arricchita con un nuovo motore a gasolio 1.7 litri da 150 Cv; mantiene la comodità da ammiraglia e una grande versatilità sia su strada che in offroad, dove la trazione integrale permette di muoversi agilmente anche su fondi con scarsa aderenza.

Disponibile con la sola alimentazione a gasolio, Koleos dispone in gamma di due propulsori da 150 e 190 Cv, quest’ultimo abbinato alle quattro ruote motrici. Il prezzo di partenza è di 35.300 euro.

Confort di primo livello

Salendo a bordo di Koleos la prima sensazione percepita è di accuratezza: materiali e assemblaggi sono di ottima fattura, i sedili (regolabili elettricamente per conducente e passeggero) sono molto comodi e non stressano durante i lunghi trasferimenti autostradali. L’imbottitura è molto buona e (solo) per il conducente è disponibile la funzione massaggio, sugli allestimenti più esclusivi.

I rivestimenti sono in plastica morbida, piacevole al tatto non scricchiola alle alte velocità e neppure quando si sollecitano sospensioni e assetto prendendo buche o scossoni. Il passo di 270 cm offre un’abitabilità da primato per la categoria, consentendo anche a chi siede dietro il giusto spazio per viaggiare in tutta sicurezza e comodità.

Buona la dotazione tecnologica, con lo schermo da 8″ a sviluppo verticale posizionato al centro della plancia intuitivo e facile nell’utilizzo: il sistema multimediale R-Link 2 mostra un po’ il fianco nella navigazione tra i menù, avvertendo un leggero ritardo tra l’impulso del dito e la risposta dello schermo.

Anche il navigatore non è tra i più precisi e presenta una grafica non particolarmente immediata nell’offrire nel indicazioni di guida. A questi difetti, è possibile soprassedere con la compatibilità Apple Car Play e Android Auto, che replicando lo schermo e le applicazioni dello smartphone, supporta programmi di ultima generazione e continuamente aggiornati.

Tra gli aiuti alla guida sono disponibili: cruise control adattivo, frenata automatica d’emergenza, avviso di superamento involontario della corsia e mantenimento automatico della carreggiata.

Brillante su strada, versatile in off road

Il motore 2.0 litri dCi da 190 Cv si è dimostrato fluido e brillante nella guida su strada. In città le dimensioni (oltre i 4,60 metri di lunghezza) non aiutano a spostarsi con disinvoltura tra spazi stretti e traffico; il motore risente un po’ della mole e il cambio CVT tende a trascinare le marce alle basse velocità, facendo filtrare il suono metallico del propulsore.

Nonostante ciò, Koleos ha saputo farsi trovare all’altezza della situazione anche nelle fasi cittadine più intense, mostrando un buono spunto in ripartenza e una dinamica di guida assolutamente convincente. L’impostazione meccanica è la stessa di Talisman e Espace: lo sterzo è morbido e preciso e il telaio supporta molto bene la vettura, adattandosi alle diverse esigenze e condizioni di guida.

L’impostazione turistica di Koleos si avverte soprattutto durante le lunghe fasi di guida: sulle strade a scorrimento veloce, il motore brilla per omogeneità, assestandosi sui 2.500 giri motore a 130 km/h; l’abitacolo è ben insonorizzato e lascia filtrare soltanto il rumore di rotolamento degli pneumatici e qualche fruscio aerodinamico, dovuto alla bassa configurazione aerodinamica della carrozzeria.

Il confort è molto buono e grazie alla dotazione di ADAS si viaggia nella più completa sicurezza e serenità, senza doversi stressare.

Discreta la versatilità in fuori strada: l’aspetto da Suv elegante nasconde capacità degne di un veicolo dall’impostazione molto più classica. La trazione integrale All-mode 4X4 i permette di divincolarsi su fondi irregolari e a bassa aderenza, gestendo egregiamente i 190 Cv e 380 nm di coppia, distribuiti a seconda della circostanze tra l’asse anteriore e posteriore.

Nonostante i cerchi da 19″ e gli pneumatici invernali, Koleos ha mostrato doti di primo livello, supportate da una struttura delle sospensioni ottima e che assorbe più che bene ogni asperità; si viaggia molto comodamente anche in fuoristrada, lasciando al sicuro la schiena degli occupanti dagli urti.

Renault con Koleos dimostra la volontà di essere presente in ogni segmento di mercato, offrendo soluzioni di qualità senza trascurare il piacere di guida e la versatilità. Il Suv francese è venduto in 93 paesi del mondo e dal giorno del suo lancio sono circa 306 mila i clienti che hanno puntato su questo modello.

Se i Suv sono destinati a essere la scelta di un numero sempre maggiore di automobilisti, Koleos potrà continuare a ritagliarsi una fetta importante del segmento, per via delle sue doti di ammiraglia e della sua (discreta) versatilità anche in fuori strada.