Auto

Scozia, ecco i camion ecologici che vanno a whisky

La corsa verso la riduzione drastica delle emissioni e l’addio progressivo ai motori termici creano situazioni talvolta divertenti e spesso inattese. Come la soluzione trovata in Scozia dalla celebre distilleria Glennfiddich, per ridurre le emissioni della sua flotta di camion. Ovvero: usare i residui della lavorazione del whisky come carburante per i propri mezzi. Nell’ottica di ridurre completamente l’impatto ambientale (di tutte le distillerie scozzesi) entro il 2040, un obiettivo a quanto pare raggiungibile.

I tre veicoli “test” stanno infatti percorrendo regolarmente le strade di consegna del prezioso liquido distribuite in Scozia. L’unica differenza è che inquinano oltre il 90% in meno rispetto al GPL che usavano prima facendo risparmiare anche sui costi di smaltimento dei materiali. Questo perché il biogas prodotto dalla distilleria e usato come carburante arriva dai resti dei chicchi di malto lavorati ottenendo il whisky. Normalmente, sarebbero in parte riciclati come alimentazione per il bestiame e in parte smaltiti (cioé buttati).

Oltre a ridurre le emissioni di CO2 per singolo camion, questa soluzione taglia nettamente la diffusione di gas serra e altri prodotti dannosi normalmente diffusi dagli scarichi degli stessi mezzi. Considerando che solo la distilleria Glenfiddich ha ben 20 camion in servizio, i benefici sull’ambiente (quando tutti useranno lo stesso carburante) sono notevoli. Inoltre, si punta a rendere disponibile questo carburante anche alla concorrenza, nell’arco dei prossimi mesi.

L’intero sistema si basa infatti su semplici punti di riferimento posizionati nei pressi delle distillerie che riforniscono camion Iveco appositamente modificati a livello di motore. Una volta che più distributori e veicoli saranno a disposizione per le consegne, non ci dovrebbero essere intoppi perché il “whiskygas” diventi lo standard.

E se il carburante realizzato con questo metodo non è ancora a zero emissioni, è sicuramente un toccasana per l’ambiente rispetto ai prodotti del petrolio qual è il GPL. Sperando che qualcuno, in Scozia, non provi a usarlo come drink conoscendo l’amore della popolazione per lo stesso whisky e tutti i suoi derivati (commestibili però).

Il kit portatile di degustazione per veri intenditori di whisky che include bicchieri e pinze per il ghiaccio.