Tom's Hardware Italia
Auto

Tesla sfida Uber e Lyft con dei robo-taxi

Qualche giorno fa Tesla ha parlato riguardo dei piani della sua compagnia di competere contro due colossi dei trasporti a chiamati, Uber e Lyft

Qualche giorno fa il CEO di Tesla Elon Musk ha parlato riguardo dei piani della sua compagnia di competere contro due colossi dei trasporti a chiamati, Uber e Lyft, tramite una flotta di auto con guida autonoma, che lo stesso Musk descrive come Robo-Taxi.

Tesla Model 3

L’idea si basa sullo sfruttare il network Tesla per gestire questi Robo-Taxi, così da coordinarli tutti. Le auto, ovviamente, saranno delle Tesla dotate di chip per la guida autonoma e con funzionalità annesse.

Lanciatosi nell’ennesima ipotesi, secondo Musk questi Robo-Taxi, esattamente 1 milione di questi, saranno per le strade entro il 2020. Il successo sembra essere dato dal costo, decisamente inferiore ai due competitor, e aiuterà i possessori di Tesla facendogli guadagnare qualche soldo (Elon Musk parla di circa 30.000 dollari l’anno).

Insomma, Elon Musk è convinto che non sia conveniente comprare alcuna auto al di fuori di una Tesla, e questo sembra volerlo confermare tra attività simili, aggiornamenti automatici e potenziamenti hardware gratuiti. Non sappiamo adesso se tutto ciò si verificherà, o se come spesso accade per queste previsioni, diventerà un buco nell’acqua (magari completato con mezze misure). Ciò che sicuramente va discusso è la funzionalità: davvero un possessore di Tesla lascerebbe la sua auto in mano ad una IA facendoci salire degli estranei?