Software & Hardware

Acronis presenta Advanced File Sync and Share

Acronis ha annunciato l’integrazione di un nuovo pacchetto di protezione avanzata nella soluzione Acronis Cyber Protect Cloud destinata ai Service Provider.

Fondato sulle capacità di condivisione dei file di base incluse in Acronis Cyber Protect Cloud, il nuovo pacchetto Advanced File Sync and Share aggiunge ulteriori funzionalità per la sicurezza dei dati, come l’autenticazione basata su blockchain e le firme elettroniche, consentendo ai Service Provider di consolidare i servizi di collaborazione sul lavoro.

«Tutti i sondaggi e i trend segnalano che il telelavoro è qui per rimanere; agli MSP spetta il compito di mantenere produttivi e al sicuro i dipendenti dei propri clienti che accedono ai dati aziendali strategici e li condividono» ha affermato Jan-Jaap “JJ” Jager, membro del Consiglio di Amministrazione e Chief Revenue Officer di Acronis.

«A differenza delle tradizionali soluzioni di condivisione dei file, che non sono progettate per i Service Provider, Acronis Cyber Protect Cloud con Advanced File Sync and Share fornisce agli MSP un servizio sicuro per la collaborazione sul lavoro, multi-tier e multi-tenant».

«Inoltre, essendo perfettamente integrato nella nostra offerta di servizi di backup, Cyber Security e gestione della protezione degli endpoint, i partner possono erogare la soluzione tramite una sola console di gestione».

Acronis Cyber Protect Cloud offre agli MSP capacità di Cyber Protection di base, che possono essere arricchite con ulteriori servizi, compreso quello di sincronizzazione e condivisione dei file, con fatturazione a consumo. Il nuovo pacchetto Advanced File Sync and Share fornisce strumenti per la sicurezza dei dati.

Tra questi, l’autenticazione dei file, supportata dalla blockchain Ethereum, che consente ai clienti di autenticare file di qualsiasi tipo e formato, fornendo una prova inconfutabile che un dato file è originale e inalterato.

Acronis

In un panorama in cui aumenta a dismisura l’impiego criminale di tecnologie di editing digitale e deepfake per le frodi e le falsificazioni, questo tipo di autenticazione elimina il rischio di manomissione di registri, record, video o immagini.

Poi le firme elettroniche, per consentire a più persone di firmare un documento da remoto. Semplici funzionalità drag-and-drop facilitano l’intero flusso documentale, dalla creazione alla distribuzione alla firma. Il servizio di eSigning crea inoltre un certificato basato su blockchain che attesta l’autenticità della firma e del documento.

In entrambi i casi, viene generato un audit trail non modificabile che garantisce l’integrità dei dati. Combinando a tutto questo la capacità di scegliere dove archiviare i dati dei clienti, gli MSP avranno a disposizione tutto il necessario per rispettare le esigenze di conformità, sovranità dei dati e prestazioni dei propri clienti, anche nei settori più regolamentati.

Acronis Cyber Protect Cloud è perfettamente integrabile con gli strumenti RMM e PSA più diffusi. Tra le migliorie annunciate nella release di luglio 2021, l’azienda ha presentato quattro nuove integrazioni: ConnectWise Command, Jamf Pro, CloudBlue PSA e Matrix42.