IT Pro

Big data e analisi in tempo reale nel futuro di Intel

Per aiutare le aziende di un'ampia gamma di settori – dal retail alla sanità, dalle banche ai trasporti – a trasformare dati in informazioni utili, Intel ha introdotto la famiglia di processori Xeon E7 v2. 

La considerazione alla base del nuovo sviluppo del portfolio Intel è che utilizzando l'analisi dei dati, le imprese sono in grado di prendere decisioni che possono migliorare i loro risultati a tutti i livelli del business. La famiglia di processori Intel Xeon E7 v2 offre in tal senso nuove funzionalità per elaborare e analizzare grandi quantità di dati diversificati in modo da estrapolare e scoprire informazioni in precedenza difficilmente accessibili. 

Il nuovo processore Xeon 

"Le prestazioni avanzate, la capacità della memoria e l'affidabilità offerte dalla famiglia di processori Intel Xeon E7 v2 permettono alle organizzazioni IT di ottenere analisi in tempo reale di grandi set di dati, in modo da individuare e sfruttare nuove tendenze, creare nuovi servizi e ottenere efficienza aziendale", ha dichiarato Diane Bryant, Senior Vice President e General Manager del Data Center Group di Intel.

 Consistenti i miglioramenti descritti da Intel. Il nuovo processore Xeon E7 v2, ha spiegato, fornisce il triplo di capacità di memoria rispetto alla famiglia di precedente generazione, consentendo l'analisi molto più veloce dei dati. L'analisi in memoria permette di inserire e analizzare un intero set di dati, ad esempio l'intero database dei clienti di un'organizzazione, nella memoria di sistema anziché nelle tradizionali unità disco. E' un metodo che sta riscuotendo sempre più interesse a causa dell'esigenza crescente di analisi più complesse.

Per ridurre i colli di bottiglia la famiglia Xeon E7 v2 è dotata anche di Intel Integrated I/O, Intel Data Direct I/O e supporto per PCIe 3.0, cosa che abilita una larghezza di banda di I/O fino a quattro volte superiore rispetto alla precedente generazione.