Reseller

Citrix: i partner investono in nuove tecnologie

La trasformazione digitale sta portando cambiamenti nell'adozione delle tecnologie nelle aziende e i partner hanno capito la necessità di rinnovare il business per tenere il passo con questo cambiamento del settore. Lo dice una ricerca commissionata alla società di analisi Canalys da Citrix per la quale sono stati intervistati 267 partner di Citrix e Candefero in Italia, Inghilterra e Germania, per fotografare l'industria del canale e comprendere meglio le opportunità di crescita e le aree di interesse di quest'anno.

Dai risultati dell'indagine è emerso che il 68% dei partner ritiene di trovarsi in un momento di transizione e quasi la metà (45%) dichiara di voler rinnovare rapidamente le proprie attività  .

Per il 2017, l'89% degli intervistati inoltre si aspetta una crescita del fatturato rispetto all'anno scorso e l'85% un incremento del profitto. Un partner su cinque (20%) ha addirittura previsto una crescita del fatturato di oltre il 20% anno su anno, con un ulteriore quinto (21%) che crede che anche i margini di profitto raggiungeranno quote simili, sempre secondo la ricerca.

toms

Gli ambiti che avranno un maggiore impatto in questa fase di transizione sono il cloud, la cybersecurity e l'IoT.

Il 73% dei partner, infatti, si aspetta che quest'anno il fatturato cloud fornirà almeno il 10% dei ricavi. La stessa percentuale  per il 58% dei partner è già stata fonte di guadagno anche nell'anno passato. La fornitura di cloud o di servizi cloud in hosting e la rivendita di cloud di terze parti o di servizi cloud in hosting sono considerati importanti fattori di business da quasi la metà dei partner di canale (48% e 42% rispettivamente).  Per il 59% degli intervistati la rivendita hardware e software on-premise rimarrà comunque un motore per la crescita. In generale si può affermare che la vendita di servizi cloud sia in una fase di svolta con le aziende che dimostrano sempre più di apprezzare i benefici che derivano dall'adozione di questa tecnologia.

Il settore della sicurezza informatica è l'altra scommessa dei partner per il 2017, infatti dall'indagine risulta che la maggioranza degli intervistati (il 93%) si aspetta che i propri clienti aumentino le spese per la cybersecurity quest'anno. Questo settore si posiziona al primo posto per gli investimenti  mentre la crescita del cloud resta il secondo driver di spesa dopo la cybersecuriy. L'aumento della mobilità e i cambiamenti in ambito governance e regolamentazioni sono stati citati come altri principali driver.

Ci sono poi le nuove tecnologie, quali l'IoT, i Big Data o l'Intelligenza artificiale (AI) che stanno iniziando a irrompere in alcuni settori ma i partner intervistati in generale non pensano che queste possano influenzare molto il fatturato dell'anno in corso.  L'IoT, per esempio, è ritenuto importante per il fatturato dal 39% l'IoT, mentre per il 36% 'non è importante' e l'11% confessa che non lo venderà nemmeno questo anno.

Contemporaneamente, quasi un terzo degli interpellati (30%) crede che il fatturato Big Data crescerà meno del 10%, ma ritiene che il reddito dovuto alle applicazioni cloud e ai progetti di digital transformation crescerà di oltre il 20% (secondo il 30% e il 26 % dei partner, rispettivamente).

Alastair Edwards, Chief Analyst, Canalys, ha commentato i risultati: "La ricerca dimostra che i partner di canale stanno trasformando le loro attività per rispondere alle mutevoli esigenze dei clienti, al cambiamento dei budget verso il digitale e il cloud, e alla rapida evoluzione del mercato IT. Mentre tutto ciò crea nuove sfide, il ruolo del canale indiretto diventa sempre più importante in quanto i clienti necessitano di supporto per orientarsi in questa esplosione di complessità dell'IT, per integrare, gestire e proteggere gli ambienti IT ibridi e utilizzare le tecnologie digitali a servizio del business. Nel 2017 i partner di canale dovrebbero investire nella propria capacità digitale, diventando fornitori di servizi sempre più professionali e costruendo soluzioni che li differenzino dalla concorrenza."