IT Pro

Deduplica dati con Windows Storage Server da Thecus

Nei processi di backup durante i quali vengono eseguite copie di dati che effettivamente non subiscono frequenti variazioni, un buon sistema di deduplica, evidenzia Thecus, è in grado di ridurre sensibilmente lo spazio occupato dai backup su disco, segmentando i file in piccoli blocchi di dimensioni variabili (32-128 KB) e mantenendo una sola copia di ciascun blocco. 

Le copie ridondanti del blocco vengono così ridotte alla singola copia. I blocchi vengono compressi e quindi organizzati in speciali file contenitore nella cartella delle informazioni del volume di sistema.

Techus coniuga Windows Server con potenti funzioni di deduplica

La deduplica dati come realizzata nelle soluzioni Thecus, evidenzia la società, offre alcune soluzioni pratiche per raggiungere svariati obiettivi, tra cui:

  • Ottimizzazione della capacità. La deduplica dati di Windows Server 2012 archivia una quantità di dati maggiore in uno spazio fisico inferiore. Il livello di archiviazione offerto è superiore a quello offerto da funzionalità quali la compressione SIS (Single Instance Storage) o NTFS. La deduplica dati utilizza la suddivisione in blocchi di dimensione variabile e la compressione del file secondario, che offrono un rapporto di ottimizzazione di 2:1 per i file server generali e fino a 20:1 per i dati di virtualizzazione.
  • Scalabilità e prestazioni. La deduplica dati di Windows Server 2012 è altamente scalabile, non invasiva e consente un uso efficiente delle risorse. È in grado infatti di elaborare circa 20 MB di dati al secondo e può essere eseguita su più volumi contemporaneamente senza interferire con altri carichi di lavoro sul server. Il basso impatto sui carichi di lavoro del server viene mantenuto grazie alla limitazione dei consumi di risorse di memoria e CPU. Se il server è molto impegnato, la deduplica può essere interrotta completamente e gli amministratori possono inoltre eseguirne i processi in qualsiasi momento, pianificarne l'esecuzione e stabilire criteri di selezione dei file.
  • Affidabilità e integrità dei dati. Quando viene applicata la deduplica dati, la loro integrità viene comunque garantita. Windows Server 2012 utilizza a  questo scopo la convalida di checksum. Per tutti i metadati e i dati più frequentemente utilizzati come riferimento, la deduplica dati mantiene la ridondanza per garantirne il restorein caso di danneggiamento.
  • Efficienza della larghezza di banda con BranchCache. Grazie all'integrazione con BranchCache, le stesse tecniche di ottimizzazione vengono applicate ai dati trasferiti a un sito remoto attraverso la WAN. Ne risultano tempi di download più rapidi e un ridotto consumo di banda.

A tutto questo, ha commentato Thecus, Windows Server 2012 aggiunge funzionalità di ottimizzazione incorporate in Server Manager e Windows PowerShell. Le impostazioni predefinite mettono a disposizione benefici immediati e la regolazione delle impostazioni da parte degli amministratori consente di ottenere ulteriori benefici.

L'installazione di Deduplicazione dati e l'abilitazione di questa funzionalità su volumi selezionati possono inoltre essere eseguite utilizzando un file Unattend.xml che effettua la chiamata a uno script Windows PowerShell e che usato insieme a Sysprep consente di distribuire la deduplicazione al primo avvio di un sistema.