Reseller

G Data espande la propria offerta security verso il mercato business

Fondata 30 anni fa in Germania, oggi G Data Software fa parte dei principali produttori di software per la sicurezza informatica con una presenza in almeno 90 Paesi a livello mondiale. Storicamente focalizzata sul mercato consumer, che rimane il core business della società, da qualche anno G Data ha iniziato a espandersi anche nel mercato business per andare a intercettare quel target di aziende di medio-piccole dimensioni che hanno sempre più l'esigenza di proteggere il sistema informatico aziendale.

Guidata in Italia da Giulio Vada, country manager in carica da qualche mese, G Data ha obiettivi ambiziosi con cui intende «raddoppiare il fatturato entro tre anni. Una crescita che è stata intrapresa attraverso una riorganizzazione del team e una rinnovata attenzione alla comunicazione con l'intenzione di migliorare la visibilità del brand – spiega il country manager -. A questo si aggiunge un aspetto molto importante che è il supporto al canale».

giulio vada G Data
Giulio Vada, country manager

Il canale è infatti al centro della nuova strategia di G Data rivolta a espandersi nel mercato business che passa anche attraverso il nuovo partner program G Data Benefit and Services che si suddivide sui tre livelli standard e prevede percorsi di certificazione sia di tipo tecnico sia commerciale.

Ai partner G Data offre una serie di servizi a corredo oltre politiche di rebating e di incentivazione. Non mancano poi i fondi per le iniziative di marketing che possono essere portate avanti in collaborazione anche con i distributori, roadshow, attività di telemarketing, lead generation e così via.

Oltre ai tre principali distributori ai quali fa riferimento che sono Donkey Software, Econnet, e Cips Informatica, la società sta anche cercando nuovi distributori locali, in particolare nel Nord Italia, se possibile specializzati nel settore della sicurezza.

«Vogliamo anche incrementare e qualificare la base dei rivenditori che per noi sono soprattutto i VAR – spiega Vada -, in quanto cerchiamo dei partner che veicolino anche dei servizi verso i clienti, mentre da parte nostra vogliamo offrire un servizio al canale che passa, per esempio, attraverso il supporto commerciale e nella chiusura delle trattative, così come la massima flessibilità nel pricing e licensing oltre a fornire la formazione necessaria a trasmettere competenza ai partner educando anche i clienti verso il tema della sicurezza».

Una formazione veicolata direttamente ai clienti anche attraverso eventi pubblici a cui G Data partecipa per aumentare la visibilità, differenziandosi da altri vendor. «Per esempio andiamo a parlare direttamente con l'utente finale, all'interno del settore dell'industria manifatturiera e nei distretti industriali, partecipando a eventi di associazioni di categoria» spiega Vada.

Attualmente i dealer attivi che G Data dichiara sul territorio italiano sono circa 300 con l'obiettivo «di crescere di almeno il 30% entro un anno circa – dettaglia il country manager -. Una crescita per la quale intensificheremo il buon lavoro fatto finora con i rivenditori, frutto di un approccio di vicinanza e di supporto».

L'offerta rivolta all'ambito business di G Data è composta da una linea di prodotti che va dal semplice antivirus a soluzioni più complete con le funzionalità avanzate di protezione dati fino ad arrivare a soluzioni di tipo client-server per la protezione di tutti gli endpoint fissi e mobili delle aziende, che comprendono i sistemi operativi Android o iOS. Oltre alla gestione della sicurezza degli endpoint «abbiamo anche un modulo aggiuntivo che completa l'offerta, vale a dire una piattaforma di mobile device managent (MDM), così come soluzioni di patch management ma anche di backup» conclude il manager.